Il tuo sito in Televisione: una case-history di Web Marketing off-line molto interessante

Cosa potrebbe succedere se domani sera il tuo sito web, non solo finisse in televisione, ma fosse addirittura segnalato spontaneamente da Canale5 , proprio sul telegiornale nazionale delle 20.00 ?!? Quanto traffico ti potrebbe portare? E quante vendite potresti aspettarti da una segnalazione del genere?

Scoprilo in questa nuova interessantissima video case-history di web marketing della serie “Madri in the USA”.

Buona visione…

P.S. Se vuoi, puoi scaricare gratis anche l’ Ebook in PDF + Audio-Mp3 di questo video e ripubblicarlo liberamente nel tuo Blog o nel tuo Sito web: clicca qui. Se invece vuoi ricevere altri video della nuova serie “Madri in the USA”: clicca qui oppure, se vuoi approfondire questi argomenti e vedere altre Case History di Web Marketing e Seo allora non mancare alla prossima edizione nazionale del Seo Web Marketing Experience.

  1. In fin dei conti il risultato è quello che bisognava aspettarsi vedendo in generale come funziona il marketing televisivo; a differenza di quello sul web in televisione la pubblicità non invita a comprare un prodotto, ma punta tutto sullo sviluppo del brand.. le pubblicità dei profumi e delle macchine sono esempi perfetti credo 🙂
    Comunque ottima case history e complimenti per i corsi!
    Paolo Dello Vicario

  2. Ciao Enrico!
    mi chiamo Lucio ed ho una pensione a Rimini a gestione famigliare
    io ho avuto una esperienza simile, non con la tv ma con la radio, Radio DJ.
    Racconto tutto meglio.
    Linus e Nicola, la trasmissione più seguita la mattina, in diretta scherzano sulle pensioncine della mia zona.
    E’ la mia occasione! mando subito una mail dicendo che se volevano parlare con un gestore potevo spiegare meglio alcune cose. Mi arriva la telefonata, da li a 10 minuti sono in diretta, solo 10 miseri minuti per organizzarmi. Ecco le 4 mosse:

    1) prendere il cordless e cercare un posto dove non vi è casino
    2) fare registrare alla mia segretaria la telefonata da potere usare poi onilne
    3) pensare cosa dire per sfruttare l’occasione, e con quale atteggiamento!
    4) assolutamente dire il mio Brand, IL NOME DEL MIO ALBERGO DOVEVA ANDARE ONLINE!!!

    decido di essere spontaneo e simpatico, allegro! Purtroppo non posso decidere solo io cosa dire ma devo rispondere alle loro domande, quindi devo essere pronto a massimizzare ogni mia risposta e se riesco dirottare per quanto posso il discorso.

    Ecco arriva la chiamata, mi batte il cuore e sono molto emozionato, “devo stare calmo”; mi dico!
    va tutto bene, registrazione effettuata, ho spiegato anche alcuni particolari del mio albergo, ho chiuso la telefonata con una battuta d’effetto ma specialmente ho detto il NOME della struttura.
    Risultati:

    – una decina di telefonate subito, e diverse poi i giorni successivi chiedendo di me che mi avevano sentito a radio dj
    – stessa cosa con le mail, anche un mese dopo ho avuto richieste ove specificavano che mi avevano sentito alla radio (e chissà quanti non hanno specificato…)
    – le statistiche impazziete! uso sia analytics che shinystat. Importante è stato shinystat in quanto ti visualizza gli ultimi 300 accessi evidenziando la sorgente di traffico con la key… e HOTEL SABRINA RIMINI, PENSIONE SABRINA… insomma la ricerca del mio brand ha avuto una richiesta impensabile. Cmq quel giorno stats triplicate e l’effetto ha durato alcuni giorni.
    Alcuni clienti durante un po’ tutta l’estate sono poi venuti da me dicendo che avevano prenotato grazie alla “pubblicità” su dj…

    MISSIONE COMPIUTA

    p.s. se vuoi posso inviare il file audio mp3

  3. Ciao Lucio, bellissima case history ! Grazie per aver condiviso la tua esperienza e soprattutto per averci raccontato tutti i dettagli.

    Se hai il file mp3 della chiamata, pubblicalo in rete e poi mandami pure il link che lo metto qui.

    Piccolo consiglio: se hai il file mp3 mettilo sul tuo sito e segnalalo come “testimonianza reale” (con link tipo “Hanno parlato di noi anche su Radio DJ!”). Vedrai che aumentera’ la fiducia dei tuoi potenziali clienti!

    Ciao e… in bocca al lupo per il tuo hotel !

    Enrico

  4. ciao enrico!
    aggiungo un ultimo tassello a ciò che ci siamo scritti sopra. Mi sono imparato un programmino di editing ed ho assemblato un video che potrebbe funzionare, facendo sempre riferimento al contatto telefonico con radio deejay. Il video lo ho caricato prima su youtube http://www.youtube.com/watch?v=XUmthxC35gc e poi sulla home del sito dell’albergo. Vedremo cosa succede
    ciao e grazie

  5. Io è da quanto ho pubblicato “Dai blog alla tua tavola” che ogni servizio su food blogger ci spero… ma nonostante comunicati stampa e segnalazioni niente di niente.

  6. Ciao Enrico, ti chiedo: quando “ti sei morso le mani” per non aver spinto la campagna, al fine di ottenere la 1° posizione, non è stato meglio?

    Baso questa mia domanda su un semplice concetto: oramai, molti utenti di google, non sfrutta i link pubblicitari per l’assocazione pubblicità=fregatura o cose poco interessanti. Quindi, penso che il tuo link, in 3° posizione, quindi VICINO al 1° link non pubbliciario, sia una posizione migliore, rispetto alla testa delle campagna adwords.
    Spero di essermi spiegato, credo, e ringrazio prima te e tutto lo staff di madri.com per i vostri sforzi!!! =)

  7. Ciao Andrea, si’ e’ una bella domanda, per avere la risposta certa avrei dovuto “testare”… anche se credo che il target di riferimento per quella pagina/prodotto fosse piu’ l’utente inesperto, che nelle Serp di google ancora non distingue tra posizionamento naturale e link sponsorizzato.

  8. Ciao Enrico,
    non sono tanto d’accordo con te sul fatto che per migliorare le cose avresti dovuto mettere ben in evidenza il marchio della tua azienda nella pagina in modo che apparisse poi sul servizio. Questo proprio perchè, per colpa della giornalista, il servizio è partito con una concezione NEGATIVA e l’inserire in evidenza nome e logo aziendale poteva essere un danno all’azienda e non un beneficio. Della serie… questo “Madri” che vende corsi.. sono tutte cavolate… e poi… si, 97 euro, prezzo basso ma non ti serve a nulla. Ecco cosa avrebbe pensato l’ascoltatore. Quindi secondo me hai fatto bene 🙂
    A presto e come sempre grazie di tutto perchè io so che nella realtà i tuoi contenuti sono sempre stati SUPER!
    Filippo

  9. A noi è successo con Il Sole 24 Ore e prima ancora con la Rivista Millionaire. Essendo stato citato il sito abbiamo \"solo\" potuto rilevare una crescita di contatti nel giorno di pubblicazione e successivi per il Sole 24 Ore. Crescita contatti in un lasso più lungo con articolo di Millionaire.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.