Local Business: Contenuti per migliorare i Risultati della tua azienda (Parte 2/2)

Hai un'attività locale presente sul web e vorresti ottenere più visibilità, contatti e clienti? Ti sarà utile la lettura di questo post che sintetizza e suggerisce quali contenuti aziendali fondamentali sono anche i più efficaci per ottenere contatti e conversioni. Leggi la seconda parte del post di Miriam Ellis tradotto per i lettori di WMTools

Qui puoi leggere la Prima Parte del post

Lo sviluppo di Contenuti Aziendali Fondamentali (Parte 2/2)

Descrizioni di Prodotti e Servizi

Indipendentemente dal settore e dal modello di Business, ogni azienda locale dovrebbe creare dei contenuti specifici e una pagina dedicata ad ogni prodotto/servizio offerto. Queste pagine prodotto potrebbero includere informazioni come:

  • Descrizioni testuali dettagliate
  • Immagini descrittive di alta qualità
  • Risposte alla FAQ
  • Prezzi/Form richiesta Preventivo
  • Caratteristiche tecniche
  • Recensioni sul prodotto/servizio
  • Video
  • Garanzie per il cliente
  • Caratteristiche che distinguono il prodotto/servizio da quello dei concorrenti (riconoscimenti ricevuti, prezzo più basso, assistenza a vita, ecc.)

Puoi trarre ispirazione dando un’occhiata alla pagina di SolarCity che vende Tetti Solari

Immagini

Per molti settori si può davvero dire che le immagini “Vendono”. Sicuramente rimarranno tutti a bocca aperta guardando la prima immagine di questo B&B ad Albuquerque o di questo ristorante a San Diego. Ma anche se il tuo settore non si presta automaticamente all’utilizzo di foto che possono lasciare sbalorditi; anche se si tratta di “nicchie noise”; non sottovalutare il potere dell’impatto visivo sui potenziali clienti. Delle belle foto e una grafica accattivante possono rendere gradevole ed elegante pure la presentazione di un servizio di pulizia tappeti!

Mentre scatti delle belle foto per il tuo sito, ricordati di caricarle su GoogleMyBusiness. Google suggerisce di includere immagini sulla scheda per aumentare il Click Through Rate! 

FAQ

La pagina con le FAQ può avere un doppio scopo. Il primo, naturalmente, è quello di dare risposte in merito alla tua attività ai clienti che ne fanno richiesta per chiarire ogni loro dubbio e supportare le loro esigenze. Il secondo è quello di usarla per inserire al suo interno le parole chiave più importanti per la tua attività che sceglierai dopo aver studiato con attenzione quello che è il linguaggio naturale utilizzato dai tuoi utenti in merito ai prodotti/servizi che offri. Se la tua attività è recente e non hai ancora avuto il tempo di studiare il linguaggio dei consumatori, aiutati usando uno strumento come AnswerThePublic che potrà aiutarti nell’individuare le domande e le query più comuni usate dai tuoi potenziali clienti.

Assicurati che la tua pagina presenti un modo semplice per porre le domande e usale per documentarti su necessità, desideri e dubbi dei consumatori , in maniera tale da poterne trarre spunto per costruire nuovi contenuti interessanti sul tuo sito.

Pagina Chi siamo

Per i consumatori locali che si trovano in una fase di ricerca, la pagina “chi siamo” può rivelarsi fondamentale nella scelta finale. Perchè? Puoi raccontare la tua storia mettendo in evidenza tutti i motivi per cui la tua azienda è quella più in linea con i loro bisogni e desideri. La pagina dev’essere infatti il racconto della tua storia, dei membri del tuo team, ma può anche raccontare perchè i tuoi clienti ti hanno scelto, suggerendo così ai potenziali clienti delle informazioni fondamentali.

Dai un’occhiata alla Pagina di un negozio di alimenti naturali in California e nota come presenta i seguenti punti:

  • Motivi per i quali è stata fondata l’attività
  • Elementi distintivi dell’attività (95% di prodotti biologici, edificio alimentato da energia rinnovabile)
  • Alternative alle marche più conosciute nel rispetto del cliente e dell’ambiente
  • Premi e riconoscimenti ufficiali all’attività
  • Offerte speciali
  • Cronologia della storia dell’azienda
  • Video sulla storia dell’azienda
  • Testimonianze del coinvolgimento attivo della comunità locale (forniture per mensa scolastica,…)

Se il cliente ideale di quest’azienda è un consumatore eco-consapevole, questa pagina servirà indubbiamente a convincerlo della validità dei prodotti in vendita e dei valori che porta avanti l’azienda. Il tuo Business; qualunque esso sia; può tenere conto di quest’esempio reale cercando di creare una pagina About che riesca a muovere la base dei consumatori dimostrando loro che i tuoi e i loro valori e il lavoro quotidiano all’interno dell’azienda sono perfettamente allineati.

Call to Action

La call to action è un elemento cruciale sulle tue pagine web e ogni pagina che non ne offre almeno una rappresenta un’occasione persa. Le call to action sul sito potrebbero servire ad incentivare il consumatore a svolgere le seguenti azioni:

  • Recarsi nella tua attività fisica
  • Chiamare
  • Riempire un form
  • Chiedere un’informazione o lasciare un commento
  • Scriverti sulla live chat
  • Lasciare la propria e-mail per accedere alle tue offerte
  • Seguirti sui Social
  • Partecipare agli eventi organizzati in azienda
  • Lasciare una recensione
  • Partecipare ad un sondaggio

Fai in modo che ogni pagina del tuo sito presenti una call to action mirata che induca i consumatori a fare ciò che vogliono fare in base ai propri bisogni e in linea con quello che speri succeda per la tua attività. Alcuni esempi di call to action relativi ad aziende virtuali riportati da Hubspot potranno darti ispirazione!

Recensioni su piattaforme di terze parti

Abbiamo già parlato di GoogleMyBusiness o Yelp, ma per la tua attività potresti aver bisogno di raccogliere le recensioni dei tuoi clienti su piattaforme più specifiche per il tuo settore. I medici ad esempio potrebbero trovare utile essere presenti su ZocDoc (USA) mentre gli avvocati troveranno sicuramente vantaggioso avere un profilo su Avvo.

Sia che i tuoi clienti stiano scrivendo una recensione su una piattaforma generica, sia che lo stiano facendo su una specializzata, ricorda che questo tipo di contenuti sono di importanza vitale per la tua azienda. Un sondaggio del 2016 dimostra come l’84% dei consumatori oggi si fida più delle recensioni online che delle raccomandazioni personali e il 90% di essi riesce a farsi un’idea dell’attività leggendo meno di 10 recensioni online. Quindi come gestire questo tipo di contenuti che implicano reputazione, posizionamento ed entrate? La risposta è duplice:

1) Fai riferimento all’elemento citato all’inizio di questo articolo: la tua policy sul servizio clienti. Fornisci il documento ad ogni membro dello staff e fallo rispettare in ogni suo punto. Le recensioni saranno sicuramente influenzate in maniera positiva se il tuo staff ne segue le linee guida comportandosi in maniera eccellente nei confronti del cliente.

2) Ascolta e padroneggia le lamentele dei tuoi clienti (sia verbali che sui social), gestiscile e proponi loro una soluzione prima che diventino recensioni negative postate online.

Risposte del responsabile dell’attività

Anche quando il tuo servizio clienti sarà impeccabile e il tuo staff cortese e perfettamente formato, non potrai gestire in maniera completa l’esperienza cliente all’interno della tua attività. Capiterà sempre che un prodotto si rompa, un progetto ritardi o che un cliente abbia una personalità difficile da gestire. Dato che queste situazioni saranno sempre destinate a superare le recensioni, dovrai sfruttare il mezzo migliore per riuscire a gestire i sentimenti dominanti dopo che questi saranno diventati recensioni scritte. Come? Attraverso le risposte del responsabile dell’attività.

Sei il responsabile dell’attività e non sei uno spettatore silenzioso che assiste passivamente alle discussioni in corso sulla tua azienda. Fortunatamente molte piattaforme (vedi Tripadvisor) danno ai proprietari la possibilità di avere una voce in capitolo rispondendo alle recensioni (positive o negative) dei clienti. Questo mezzo, se ben utilizzato, può farti:

  • Risparmiare denaro riconquistando un vecchio cliente insoddisfatto invece di investirne molto di più per conquistarne uno nuovo
  • Invogliare un cliente arrabiato a modificare la propria recensione esponendo i “nuovi sentimenti” e le considerazioni nate dopo un dialogo costruttivo con te
  • Provare a tutti i potenziali clienti che sei lì presente, disponibile a trovare soluzioni e a prenderti cura di loro

Rispondi sia alle recensioni positive che a quelle negative. Le tue risposte saranno un mezzo per dimostrare ai consumatori la professionalità, la trasparenza, la responsabilità e l’empatia della tua azienda. Sull’argomento può esserti utile la lettura di questo post che ti spiega come gestire le risposte alle diverse recensioni dei clienti su una piattaforma come GoogleMyBusiness.

Una volta sviluppati e gestiti i contenuti di cui abbiamo parlato finora, la tua attività locale avrà creato una solida base sul web in termini di visibilità organica. A questo punto avrai bisogno di migliorare il tuo posizionamento e acquisire un maggior numero di clienti. E’ ora di crescere!

Sviluppo dei Contenuti Strutturali per il tuo Business Locale

A questo punto parleremo delle opzioni per creare una migliore e più ampia struttura sul web per la tua azienda, espandendo i termini per i quali ti posizioni e creando diversi percorsi alla scoperta di nuovi clienti. Per illustrare questi processi useremo 4 termini estrapolati dai Micro Momenti di Google più esempi presi dal mondo reale.

Voglio Fare

1) Un uomo vuole mettere in vendita la sua casa e vuole che questa sia pronta per essere venduta. Mentre è online alla ricerca di consigli, si imbatte in questo documento/infografica chhe suggerisce le cose più importanti che un proprietario deve fare prima di vendere la sua casa. Avendo trovato utili i contenuti dell’infografica, l’uomo contatta l’azienda che l’ha creata per richiedere assistenza professionale.

2) Un papà vuole risparmiare preparando in casa delle gustose patatine per i propri figli. Rimane colpito quando scopre attraverso un video di 52 secondi che esistono tantissimi ortaggi che possono essere utilizzati per preparare stuzzichini invitanti per i bambini. E ora ha scoperto anche dove poter acquistare quella selezione di prodotti.

3) Un giovane vuole diventare uno scalatore. Scopre questa pagina web che propone escursioni guidate sul monte Whitney, ma non è il testo che lo colpisce particolarmente bensì la galleria immagini. Può condividere queste immagini mozzafiato su Facebook cercando così di convincere la nonna ad accompagnarlo in una bella avventura assieme.

Voglio sapere

1) Una donna vuole sapere come affrontare l’affaticamento oculare dovuto alle tante ore lavorative passate davanti al pc. Trova il video di Kaiser Permanente che dà consigli utili e suggerisce di sottoporsi ad una visita oculistica ogni 1-2 anni. La donna ora sa dove poter andare ad effettuare un controllo agli occhi vicino casa sua, a loro potrà chiedere tutte le informazioni che cercava.

2) Il proprietario di una casa in California vuole capire come rendere la sua abitazione più efficace a livello energetico e risparmiare sulle bollette. Va su internet per cercare informazioni. Su Youtube trova il video di una società che produce pannelli solari che dà tanti piccoli suggerimenti molto utili. L’uomo ha una buona impressione del marchio e potrebbe decidere di installare dei pannelli solari in casa visto che la società è attiva anche nella sua città. Da allora in poi nella mente dell’uomo quel marchio è collegato ai servizi che sfruttano l’energia solare.

3) Una donna vuole sapere come installare nel suo giardino un impianto di irrigazione a goccia. Un video tutorial su youtube pubblicato da un negozio della zona le fornisce le risposte che cerca. Ora sa dove trovare tutti i componenti necessari per costruire ed installare il suo impianto.

Voglio andare 

1) La maggior parte delle ricerche relative al “dove andare” riporta ad una serie di risultati locali spesso non distinguibili tra loro. Un contenuto unico e utile come il menù con tutti i piatti senza glutine che questo ristorante ha pubblicato sul suo sito, convincerà sicuramente i clienti della zona con particolari esigenze alimentari.

2) Un professionista della Silicon Valley andrà presto in ferie e cerca su Google un “resort tranquillo in California”. Le strutture presenti in questa lista di TripAdvisor hanno avuto la fortuna di essere state citate dagli ospiti che più volte; nelle loro recensioni; hanno usato termini come “posto tranquillo”, “location tranquilla”. Sono stati gli stessi clienti a creare il contenuto e a questo punto i proprietari delle varie attività dovranno avere l’accortezza di studiare il linguaggio naturale dei propri migliori clienti e usare i termini chiave da loro usati per promuovere i resort e attirare la stessa tipologia di pubblico.

3) Un ornitologo deve tenere una conferenza a Medford. Prima dell’evento cerca di scoprire su internet quali specie di uccelli si trovano nella zona e trova una lista di uccelli su questa pagina pubblicata da un negozio che propone passeggiate guidate finalizzate all’osservazione degli uccelli nel loro habitat naturale. Scopre con piacere che una delle passeggiate si terrà proprio durante il suo soggiorno a Medford, inoltre grazie alla pagina, ha scoperto un nuovo negozio naturalistico nel quale fare shopping.

Voglio comprare

1) Due cugini di Atlanta vorrebbero organizzare una piccola cena per il compleanno dello zio ma non hanno un grande budget a disposizione. Scoprono i tweet di una catena di ristoranti che serve gratuitamente ai propri clienti patatine e salse e capiscono che forse quello è il locale che fa al loro caso.

2) Un appassionato di fuoristrada vuole sapere dove acquistare un’assicurazione per i suoi giri in jeep nei dintorni del lago Geneva. Ma chi offre questo tipo di copertura? Un agente assicurativo posta un video sull’argomento sulla sua pagina Facebook. Il gioco è fatto…contatto acquisito!

3) Una famiglia di Hoboken è alla ricerca di una torta bella e gustosa per l’anniversario dei genitori. I figli trovano una stuzzicante galleria fotografica su Pinterest: si tratta delle torte della pasticceria Carlo’s. Anche su Instagram trovano una foto che fa venire l’acquolina in bocca…anche in questo caso si tratta della stessa pasticceria!

In sintesi, i migliori contenuti per il tuo Business Locale possono includere:

  • Contenuti sul sito web o sul blog
  • Infografiche e foto
  • Contenuti Social
  • Video
  • Inclusione in liste che presentano le migliori attività locali del settore

E’ giusto dire che la creazione di certi contenuti (foto e video professionali, ad esempio) comporta dei costi a volte abbastanza elevati che potrebbero essere giustificati nel caso di attività in settori altamente competitivi. La creazione di tools e app potrebbe essere utili ma anche in questo caso bisogna disporre di un certo budget. Esistono poi attività perlopiù gratuite; come la gestione degli account social aziendali (Facebook, Twitter, Instagram,…). In quest’ultimo caso dovrà esserci un investimento in termini di tempo e costanza da dedicare a questi preziosi canali.

 L’articolo  è tratto da “The Best Types of Content for Local Businesses” di Miriam Ellis

 

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.