Weekly Shot | 2 – 6 Febbraio 2015

Vuoi leggere le Novità più rilevanti dell’ultima settimana nel settore Web Marketing & SEO?

weekly shot febbraio 2015Ogni venerdì la rubrica WMTools Weekly Shot ti propone la sintesi di alcune delle notizie più importanti e in vista degli ultimi giorni.

 

Questa settimana in evidenza su WMTools Weekly Shot:

>> I tuoi tweet visibili nei risultati di ricerca di Google

>> Google supera i Media tradizionali come fonte di notizie

>> Google Bad Ads Report: i numeri della lotta alla “pubblicità cattiva”

>> Google perde utenti negli USA a favore di Yahoo e Bing

>> Local Search e Visibilità sulle mappe di Google. Segui il Webinar

______________________________________________________________________________________________________________

>> Google includerà i Tweet nei Risultati di Ricerca entro la metà del 2015

tweet-tra-i-risultati-di-ricercaLa notizia è trapelata proprio negli ultimissimi giorni (facendo salire il titolo in borsa di Twitter!): entro la metà di quest’anno Google includerà i tweet tra i suoi risultati di ricerca. L’accordo tra Google e Twitter non è stato ancora ufficializzato ma fonti attendibili hanno fornito a  Bloomberg Business le informazioni che puoi leggere sul post pubblicato ieri. Pare che gli ingegneri delle due compagnie sono da un po’ a lavoro per rendere i tweet indicizzabili da Google (senza filtri) entro i prossimi mesi, rendendoli così visibili a tutti e non solo agli utenti del Social (l’ampliamento del pubblico coinciderà con maggiori entrate pubblicitarie per il Social). Sembra inoltre che l’accordo preveda il pagamento di un corrispettivo da parte di Google per l’utilizzo dei dati di Twitter.

__________________________________________________________________________________________________________

>> Google preferito ai Media tradizionali: leggi l’ultima Indagine di Edelman

google-supera-i-media-tradizionaliGli utenti preferiscono informarsi online. Questo è il dato più rilevante che emerge dall’ultima indagine pubblicata da Edelman che ogni anno misura la credibilità di media, aziende e governi evidenziando il punto di vista e il comportamento degli utenti. Edelman Trust Barometer 2015 (questo il nome dello studio realizzato attraverso interviste online somministrate a 33.000 persone di età compresa fra i 25 e i 64 anni in 27 paesi del mondo), evidenzia come nell’ultimo anno i media tradizionali abbiano perso il primato rispetto ai motori di ricerca che gli utenti prediligono come fonte per l’acquisizione di notizie in nome della pluralità dell’informazione. Qui puoi leggere i risultati dello studio che riguardano anche l‘Italia dove il web risulta essere il mezzo più usato in assoluto per informarsi. QUI ti segnaliamo anche il video pubblicato sul canale Youtube di Edelman, che riassume i risultati della ricerca.

______________________________________________________________________________________________________________

>> Bad Ads Report 2014: Google ci mostra come contrasta il “bad advertising”

Il 3 febbraio Google pubblica sul blog Inside Adwords i dati relativi alla sua attività di contrasto nei confronti della pubblicità ingannevole. I dati pubblicati parlano più di 524 milioni di annunci disabilitati capaci di nascondere malware o di sottrarre dati personali e 214.000 inserzionisti bannati. In quest’infografica Google sintetizza il lavoro condotto nel 2014 per contrastare le cattive pratiche pubblicitarie:Google-bad-advertising-dati-2014Approfondimento: Guarda qui il video “How We Make Ads Better” in cui David Baker, responsabile del gruppo tecnico per le norme relative agli annunci di Google, spiega come vengono individuati e rimossi gli annunci fraudolenti.

______________________________________________________________________________________________________________

>> Google perde consensi in America a favore di Yahoo e Bing

google-perde-consensi-in-america-a-favore-di-yahooGoogle perde consensi negli USA a favore di Bing ma soprattutto di Yahoo. Il dato proviene dalla recentissima ricerca realizzata da dalla società di ricerca Statcounter secondo cui Google ha visto scendere sotto il 75% la sua quota di mercato nella ricerca sul web statunitense durante i mesi di novembre e dicembre 2014. A trarne beneficio Bing ma soprattutto Yahoo che negli ultimi mesi ha registrato incrementi significativi toccando il suo massimo storico. Il momento d’oro di Yahoo pare sia legato all‘accordo siglato di recente con Mozilla che ha scelto Yahoo come motore predefinito del browser Firefox (sostituendolo a Google). Qui puoi leggere i dati dell’analisi condotta da Statcounter.

______________________________________________________________________________________________________________

>> [Webinar] Local Search: come essere visibili sulle Mappe di Google

Webinar-Madri-febbraio-2015Concludiamo Weekly Shot segnalandoti la registrazione dell’ultimo webinar della serie WMSpecialist tenuto questa settimana con la docenza di Elena Farinelli. Il Webinar dal titolo “Local Search: essere visibili sulle mappe di Google. Come Trovare Più Clienti se hai un Hotel, un Ristorante, un Negozio o un’ Azienda” anticipa, come tutti i webinar della serie, alcuni dei contenuti trattati durante il Corso Nazionale di Web Marketing Operativo che quest’anno si terrà a Roma, Bologna e Taormina. Qui puoi seguire la registrazione del Webinar o, se preferisci, scarica le slide.

 

Buon Weekend dal Team di Madri Internet Marketing!

 

 

 

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.