La miglior strategia di Link Building che tu abbia mai letto (3/3)

Link Building: dai Siti agli Autori

Qui la parte 1/3 del Post

Qui la parte 2/3 del Post

Tornando alla Costruzione di Relazioni

 La prima cosa a cui dovete pensare quando instaurate una relazione con un influencer e’ il suo incentivo. Cosa lo motiverà a lavorare con voi e cosa si aspetta? Se non avete molto da offrirgli, allora la risposta a questa domanda e’ probabile che ruoti intorno ai soldi. Succede spesso, ma non e’ necessariamente una cosa negativa. Prevedo sempre un certo importo del budget per lavorare con gli influencers. Non lavoro mai con un solo scrittore di contenuti, perche’ sono convinto che abbia molto più valore prevedere un budget per lavorare con autori influenti.

Se paghi un autore influente per scrivere un articolo, non ottieni solamente dei nuovi contenuti ma anche un potente mezzo di distribuzione.

Ciò che vi serve per prendere una decisione e’ il valore percepito di ognuno degli autori. Chiedetevi se trarreste maggior beneficio spendendo la maggior parte del vostro budget lavorando con un autore importante o con diversi autori meno influenti.

Questo dipende soprattutto dalla vostra nicchia e dalla vostra importanza all’interno della nicchia. Allo stesso modo, avrete molto più da offrire se siete importanti all’interno del settore, specialmente se avete un grande seguito sui Social grazie ai quali poter condividere i contenuti. Ricordatevi che gli scrittori vogliono più visibilità possibile, utilizzate quindi questo aspetto a vostro vantaggio quando negoziate con loro.

Ecco alcune Idee su ciò che potreste offrire:

  • Un link al sito personale dell’autore all’interno di ogni post

  • Una sezione del vostro sito in cui consigliate i suoi prodotti/servizi

  • Un compenso extra se se raggiunge X Condivisioni sui Social su un post oppure X Visite

  • Utilizzo gratuito dei vostri servizi

  • Prodotti gratuiti/scontati (ad esempio, se siete agenti di viaggio potreste offrire voli/hotel scontati per i viaggi dei vostri blogger)

  • Offrite di diffondere altri contenuti dell’autore alle vostre mailing list e social following (ma fatelo solo se ne avete un numero significativo)

Offrire dei bonus in cambio di X condivisioni social/traffico e’ un ottimo modo per incentivare gli autori a spingere i vostri contenuti. A me piace anche fornire mensilmente agli autori con cui lavoro, le statistiche sull’andamento/gradimento dei contenuti, in maniera tale da farli sentire sempre coinvolti nel progetto.

Un’altra cosa che faccio con alcuni degli autori con cui collaboro e’ configurarli all’interno del mio CRM in modo che possa facilmente assegnargli dei compiti e tener traccia di ciò di cui ho bisogno da parte loro e di ciò che hanno già fatto. Per farlo, uso HighRise, ma potete usare anche altro, in base alle vostre preferenze.

Passo n. 6: Creare un Patrimonio di Contenuti di Qualita’

Se il mio obiettivo finale è quello di ottenere dei link, cerco sempre di costruirmi un patrimonio di contenuti di alta qualita’ all’interno del mio sito, in modo da raccogliere dei link organici.

Contestualmente cerco di fare quest’attivita’ legata ai contenuti anche al di fuori del mio sito personale e all’interno di blog/pubblicazioni leader del settore, per costruire link forti al mio sito. Questo non e’ esattamente un link organico, di per sé, ma e’ un ottimo modo per giungere al vostro sito tramite i link (come già sicuramente saprete).

 Il guest blogging tradizionale considera i contenuti come un fattore secondario, mentre l’autorevolezza del sito nel quale vengono inseriti i contenuti, è visto come il fattore primario. All’interno delle mie campagne, invece, il Contenuto e’ sempre l’obiettivo principale.

Avere a disposizione diversi contenuti che coprano una serie di argomenti all’interno del vostro settore, e’ un metodo sicuro per creare un fiorente ecosistema di link building. Per non parlare del fatto che portera’ molto traffico al vostro sito.

Ora che avete dei grandi Autori a bordo, tutto questo può diventare realtà!

Quali contenuti funzionano all’interno del vostro settore?

Nel Passo n. 1, ho spiegato come trovare contenuti popolari all’interno di BuzzSumo. Da qui potete tornare indietro e rinfrescare la vostra memoria sui tipi di contenuti che funzionano bene all’interno della vostra nicchia. Inoltre, mi piace usare Social Crawlytics per scoprire cosa funziona per i miei concorrenti.

screenshot social crawlytics

Lo screenshot sopra si riferisce ad un Report di Social Crawlytics su Moz.com che ho trovato di recente. Ci fornisce un elenco completo dei contenuti più condivisi nel sito, segmentato per ogni social network.

Quando cerco idee per i contenuti all’interno di una nuova nicchia, tendo a raccogliere alcune delle pubblicazioni più importanti all’interno di quel settore insieme ad alcune dei miei competitors e poi ne estraggo il Report tramite Social Crawlytics.

Da qui, posso esportare gli URL che ottengono le migliori performance in Excel e raccogliere i titoli delle loro pagine utilizzando il plugin SEO Tools. Per rendere le informazioni più facilmente visualizzabili, a volte importo tutti i titoli delle pagine su TagCrowd per fare un tag cloud, che consiste nelle frasi piu’ comuni all’interno dei Titoli:

Tag CrowdQuesto è un ottimo modo per trovare argomenti e temi popolari.

Partendo da qui potrete lavorare con i vostri writers per ideare i titoli degli articoli che si adattino a cio’ che è più popolare all’interno del settore di riferimento.

Passo n. 7: Utilizzare i Percorsi di Distribuzione degli Autori e Ottenere Link

Questa e’ la fase in cui veramente potete raccogliere i frutti del Link Building.

A questo punto dovreste avere a bordo un paio di autori influenti e un’idea sui contenuti che vorreste far loro produrre. Tutto cio’ che vi serve adesso è un Piano di Distribuzione.

Contenuti sul vostro sito

Comprensibilmente potreste voler inserire alcuni di questi contenuti all’interno del vostro sito personale (probabilmente all’interno del blog, se ne avete uno). Ciò può essere usato come esca per condurre direttamente al sito attraverso social signals e traffico. Scegliendo questa opzione, dovrete utilizzare i Canali Social dei vostri autori e forse persino i loro legami personali all’interno del settore, per ottenere Engagement.

Nel mio Travel Blog, chiedo sempre ai miei autori (come da accordi) di assicurarsi che tutti i contenuti siano condivisi almeno 2-3 volte all’interno dei loro Account personali, sui Social Media e sui loro Travel Blog. Non e’ un caso che tutti i miei writers abbiano un grande seguito sui Social Media incentrati sulla nicchia dei viaggi.

Da questo, ottengo come risultato dei bei picchi di traffico provenienti dai social ogni volta che i miei writers condividono il post. Una cosa che aiuta è anche che ognuno dei miei writers ha sul proprio sito un badge “Melted Stories Contributor” che collega al mio blog (Melted Stories e’ il nome del mio blog).

Badge-Melted-stories-contributorHo pure scoperto che gli autori influenti aiutano a far sì che i contenuti vengano raccolti e resi disponibili su nuovi siti più grandi oppure su Blog leader del settore, che aiutano molto nell’acquisizione di backlinks organici che menzionano il vostro sito.

Infine, molti dei vostri autori faranno parte di Community di settore. Cio’ vi fornira’ l’occasione per accrescere il vostro traffico. Agli autori del mio Travel Blog chiedo sempre di condividere i contenuti sulle più importanti Community sui viaggi. Questo mi dà l’opportunità di registrare bei picchi di traffico e acquisire numerosi contatti per la mia mailing list.

All’interno della nicchia del Digital Marketing, un esempio perfetto e’ fornito da Inbound.org. Avere dei contenuti scritti da alcuni dei principali Contributor della community Inbound.org vi garantirà, quasi sicuramente, uno spazio nella sezione “hot” per uno o due giorni.

Contenuti al di fuori del vostro Sito

E’ da qui che traggo veramente molto vantaggio dal lavoro dei miei autori.

Dall’analisi fatta nei primi passi di questo processo, dovreste esservi fatti un’idea dei vari posti in cui i vostri writers producono regolarmente contenuti. Utilizzando queste informazioni, potete farvi un’idea sul dove ottenere alcuni link.

Prendiamo nuovamente come esempio la nicchia del digital marketing (per semplificare le cose).

Se voleste un link da Moz, Search Engine Journal e Search Engine Land, cosa sarebbe piu’ semplice: passare mesi a costruire contatti con editors e content manager cercando di guadagnare un’opportunità o pagare contributor gia’ esistenti affinche’ scrivano per vostro conto?

Cominciate a capire il mio ragionamento?

Non voglio dire però che tutti gli autori lo facciano. Ad esempio, se mi si chiedesse di inserire un link al sito di qualcuno all’interno del mio prossimo post su Moz, facilmente rifiuterei. Detto questo, spesso invece inserisco link ad alcuni miei contenuti scritti da altre parti.

Tenendo questo in mente, potrete avere autori che scrivano i contenuti nel vostro sito, guadagnare con i link organici e le condivisioni social e avere un modo semplice per collegare il vostro sito alle pubblicazioni leader nel settore di riferimento alle quali loro hanno accesso.

Una volta che avrete iniziato a costruire una certa quantita’ di contenuti di qualità, ottenere un link dai siti con i quali i vostri autori hanno contatti sarà una passeggiata.

Qualcuno dira’ che questo è Black-Hat SEO o che equivale a parlare di link a pagamento, ma la realta’ è che questo metodo non differisce da quello del guest blogging. E’ semplicemente fatto in una maniera più efficace.

Di norma chiedo ai miei autori una lista di siti con i quali potrebbero collaborare, così da poter tracciare una strategia per avvicinarmici.

Non trascurate la Qualita’

Per mia esperienza, condurre delle semplici campagne di “guest blogging” puo’ portare a focalizzarsi meno sui contenuti postati. Col risultato di peggiorare la qualità.

Ricordatevi sempre che i contenuti sono la chiave per ottenere grandi risultati dalle vostre campagne di link building, quindi questa dovrebbe essere sempre la vostra priorità. A fine giornata vi accorgerete se la campagna che avete condotto sia davvero il riflesso del vostro brand, se davvero sia un’attività che vi rispecchia.

Lavorare con autori influenti non significa solo ottenere dei link ma anche essere in grado di creare contenuti a cui il vostro target di riferimento e’ veramente interessato, tanto da diffonderli.

Passo una buona fetta della mia giornata costruendo rapporti con autori e settori influenti e raccomando ad ogni SEO di fare altrettanto. Allo stesso modo, se siete i proprietari di un’azienda che cerca di costruire la presenza del proprio brand online, vi renderete conto che questi ragazzi e ragazze potranno aiutarvi a raggiungere l’obiettivo. Non sottovalutate il potere di un autore!

Riepilogando…

  • Dimenticate le tradizionali campagne di Guest Blogging e pensate di piu’ agli autori

  • Il Content Marketing dovrebbe essere la spina dorsale della vostra campagna SEO

  • Impiegate del tempo per identificare gli Influencers all’interno della vostra nicchia

  • Qualità è meglio di quantità!

Titolo originale dell’articolo “The Power of Authors and Content for Link Building” di Matthew Barby, pubblicato su Moz Blog il 15 Gennaio 2014.

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.