Facebook aggiorna Live e sfida Periscope e Snapchat|WMTools Weekly Shot

Facebook ha lanciato Live la scorsa estate riscuotendo un enorme successo in America. Oggi il servizio di Video Streaming è disponibile in Italia per gli utenti iOS e Android e con alcune importanti aggiornamenti si propone come temibile concorrente per Twitter Periscope e Snapchat. Rimanendo in casa Facebook parliamo anche dell'ultimo servizio lanciato per gli utenti non vedenti che ora potranno leggere i contenuti delle immagini grazie all'intelligenza artificiale. Su Weekly Shot parliamo anche dell'ultimo e significativo "cambio di look" di AdWords e del decimo compleanno di Twitter che viene celebrato dal suo team analizzando quegli aspetti nel mondo del Marketing che sono cambiati proprio dopo l'avvento del Social.

Questa settimana in evidenza su WMTools Weekly Shot:

> Facebook presenta le nuove funzionalità di Live per gruppi ed eventi

> AdWords cambia aspetto con il Materia Design

> Ora i non vedenti potranno leggere le immagini su Facebook

> Hate Speech: arriva un’app che ci difende dagli insulti sul web

> Twitter compie 10 anni: ecco come ha cambiato il mondo del Marketing

_______________________________________________________________________________________________________________

>> Facebook LIVE disponibile anche in Italia. Le novità

Facebook lancia nuove funzioni di live a livello globale

Il servizio di video streaming Live è stato lanciato la scorsa estate da Facebook inizialmente solo per i personaggi pubblici (attraverso l’app Mentions) e più di recente per gli utenti americani che ne hanno decretato il successo, in concorrenza con Periscope e Snapchat. A distanza di pochi mesi Live arriva anche in Italia per gli utenti iOS e Android, con nuove funzionalità annunciate pochi giorni fa sulla Newsroom di Facebook. Tra le nuove possibilità offerte da Live, l’introduzione dei video dal vivo all’interno di eventi e gruppi e la possibilità per chi segue il video di commentare e interagire con le Live Reactions per esprimere il proprio umore rispetto a ciò che sta vedendo. Ma le novità non finiscono qui. Durante la diretta sarà possibile invitare altri amici a seguirla senza bisogno di uscire dall’applicazione inoltre una Live Map darà la possibilità di individuare tutte le dirette attive in quel momento nella zona di tuo interesse. Le nuove funzioni saranno disponibili entro poche settimane. Puoi approfondire tutte le novità di Live nel post pubblicato qualche giorno fa sulla Newsroom di Facebook.


 

>> AdWords: nuovo stile con il Material Design

Nuovo stile per l'interfaccia AdWords

A 15 anni dalla sua nascita, AdWords cambia veste adattandosi alle nuove esigenze degli inserzionisti. L’interfaccia è stata infatti ridisegnata in ottica mobile con l’obiettivo di rendere gli inserzionisti capaci di compiere più azioni in maniera facile e rapida direttamente dal proprio smartphone o tablet. In un post ufficiale pubblicato su Blog di AdWords, Jerry Disher (Vice presidente del Product Management di AdWords) sintetizza le novità arrivate dopo questo cambio di look che segue il Material Design, già usato nelle app di Google Maps, Search e Gmail. Non si tratta naturalmente di un cambiamento di stile fine a sè stesso ma di un modo per rendere più fruibili le informazioni su una piattaforma più flessibile e usabile in un momento in cui l’utente/potenziale cliente non si concede più lunghe sessioni di consultazione al pc ma solo dei “micro momenti” nell’arco di tutta la giornata per collegarsi da mobile e trovare tutte le informazioni che desidera (prodotti, servizi, indirizzi, numeri di telefono,…). L’inserzionista ha dunque bisogno di uno strumento più semplice ma potente per andare incontro in maniera quasi istantanea alle tante esigenze del cliente, uno strumento – secondo Disher – più focalizzato all’obiettivo di marketing e meno al prodotto. Il restyling nato proprio grazie al supporto e ai feedback degli inserzionisti, parte da questi presupposti.

Qui puoi leggere il comunicato ufficiale di Jerry Disher sull’aggiornamento di AdWords.

Approfondimento: Le parole di Paul Feng, Product Management Director, sul restyling di AdWords.


 

>> Facebook usa l’intelligenza artificiale per raccontare le foto

Nuova funzione per leggere le immagini su Facebook

Fino a pochi giorni fa gli utenti non vedenti presenti su Facebook potevano conoscere solo due aspetti di una foto postata: chi l’aveva pubblicata e il semplice fatto che si trovasse in quel punto della timeline. Per fortuna, proprio in questi giorni Facebook ha iniziato ad usare l’intelligenza artificiale e alcuni particolari algoritmi predittivi per permettere agli utenti non vedenti o con gravi problemi di vista di leggere le immagini presenti sulla piattaforma, raccontandone il contenuto. Il team Accessibility ha infatti creato; dopo un lavoro durato diversi mesi; una nuova funzione (disponibile al momento solo su iPhone) che permette ai non vedenti di scoprire cosa raffigura una determinata immagine pubblicata su Facebook. Si tratta di “Automatic Alternative Text”, funzione che attraverso la tecnologia del riconoscimento delle immagini fornisce, in tempo reale, una descrizione vocale accurata del contenuto della foto tramite l’impostazione VoiceOver. Al momento la funzione è in grado di riconoscere solo gli oggetti appartenenti a determinate categorie (cibo, trasporti, natura,…) ma, precisa Facebook, la descrizione audio verrà fornita solo se c’è almeno l’80% di sicurezza rispetto la corrispondenza tra il contenuto dell’immagine e la descrizione.

Approfondimento: Leggi il post di The Verge per conoscere alcune delle caratteristiche della nuova funzione Facebook per i non vedenti.


 

>> Reword è l’App che prova a difenderci dall’Hate Speech

Qualche giorno fa Wired ha segnalato un’interessante App che si propone di aiutare a difenderci dagli insulti online diventati ormai un vero e proprio tormento per tutti noi. Si chiama ReWord, è un’applicazione che funziona su Twitter, Facebook, Youtube, Ask.fm, Google Plus e segnala in rosso a chi scrive l’uso di parole che potrebbero risultare offensive per chi legge. Il team di Reword è alla ricerca di partner, soprattutto tra le scuole e le organizzazioni di genitori, che possano sposare e diffondere la cultura della moderazione nella comunicazione online, contro l’incitamento all’odio, e suggerire l’uso dell’applicazione a quelle fasce di utenti più giovani spesso un po’ più “spinti” nella scrittura specialmente sui Social. Nel video che segue puoi ascoltare le parole di Chris Tanti, CEO di Headspace che spiega come l’uso di Reword possa portare gli utenti a riflettere sull’uso che fanno delle parole e sull’impatto negativo che queste possono avere sugli altri.



 

>> 10 Modi in cui Twitter ha cambiato il mondo del Marketing

In che modo Twitter ha cambiato il mondo del marketing negli ultimi 10 anni?

Twitter ha appena compiuto 10 anni e poche settimane fa il team ha deciso di dare visibilità all’evento pubblicando un post nel quale viene evidenziato in dieci punti il modo in cui Twitter ha cambiato il mondo del Marketing negli ultimi anni. Sei curioso di leggerlo? Non ti diamo nessuna anticipazione, puoi leggerlo qui e fare le tue considerazioni. Sei d’accordo con il Team di Twitter o pensi che il Social abbia avuto un impatto diverso a livello Business? Se ti va, scrivi la tua opinione nei commenti a questo post.


 

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.