Diventare un mittente “trusted”

In questo messaggio ho fatto un breve accenno ai due semplici criteri con i quali selezioniamo le email da leggere e quelle da cestinare, mittente ed oggetto.

E’ ovviamente la scoperta dell’acqua calda, ma mi serviva a meglio inquadrare questo messaggio e fornire un pò di distinzioni alla base.

Quindi… come diventare un mittente “di fiducia”, uno di quelli le cui email vengono sempre lette?
(va da se che mi riferisco al caso di una newsletter o di email marketing in generale.. mia mamma le mie mail le legge sempre anche se non seguo le regole elencate)
Ecco qualche punto fondamentale:

  • Il primo contatto è cruciale. Come è avvenuto? Hai sollecitato l’iscrizione sul sito oppure la persona ha richiesto direttamente di entrare nella mailing list? Promettevi un bonus o altro? Queste variabili sono importanti per capire il livello di motivazione della persona. Più gli è stata “venduta” la mailing list e più diventa importante gestire bene il contatto e rispettare il punto successivo.
  • Rispetta le Promesse!Se hai pubblicizzato una newsletter informativa invia una newsletter informativa (che quindi contenga informazioni utili) e non una email che dice “compra questo, compra quello” 🙂
  • L’immondizia gratis è sempre immondizia. Uno dei beni più preziosi al giorno d’oggi è il tempo. Rispetta quello di chi legge le tue email cercando di fornire informazioni e spunti di qualità anche quando stai semplicemente promuovendo qualcosa.
  • Interessati ai tuoi lettori. Ti è mai capitato di essere stupito da un negoziante che, interrogato su un prodotto che on aveva in negozio, ti ha suggerito dove andare e ti ha aiutato anche se non ci avrebbe guadagnato nulla? Bene… la stessa regola vale anche nelle email. Se hai delle informazioni che credi possano essere utili al tuo target di riferimento pubblicizzale senza remore anche rischiando di fare pubblicità gratuita ad altri. Trasmetterai una enorme fiducia in te ed in questo modo quando invece dirai “compra questo da me” avrà ancora più valore.
  • E soprattutto… scrivi solo quando hai davvero qualcosa da dire! Tutti facciamo spesso l’errore di sforzarci di trovare dei contenuti per la nostra newsletter quando, molto semplicemente, dovremmo limitarci ad inviarla quando ci viene in mente qualcosa di interessante. E non è nemmeno tanto difficile! Basta solo che quando ti viene qualche idea interessante (e magari succede venti volte al giorno) tu lo segni su un foglietto riproponendoti di crearci una mail! 🙂

E con questo ho finito i punti segnati sul mio foglietto, quindi invece che annoiarvi chiudo il post 🙂

leggi anche la prima parte dell’articolo: quali email leggi davvero?

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.