Perche’ NON devi mai registrare i domini .IT ?

In questi mesi ho i minuti contati. Sono pieno di lavoro e, purtroppo posso dedicare pochissimo tempo alle cose che piu’ mi piacciono.

Ma quando succede qualcosa che disprezzo e che ODIO profondamente, allora tutto cambia. La priorita’ diventa quella di sfogare , almeno un pochino, la mia rabbia. Altrimenti non posso piu’ continuare a lavorare.

Oggi usero’ questo post, per un duplice scopo. Per sfogarmi un po’ e per dare un sano consiglio utile a tutti.

NON registrate mai i DOMINI .IT !

Come dicono alcuni miei saggi ed esperti colleghi americani di Web Marketing: “L’Italia e’ buona per spaghetti, pizza, mandolino e belle donne. MA l’Italia NON e’ buona per fare business”. Soprattutto per chi vuole fare business su Internet.

Quando si parla di internet e d’inefficienza non si puo’ non parlare del NIC. Il NIC rappresenta, a mio parere, la massima espressione dell’inefficienza e dell’incapacita’ della rete italiana di stare al passo coi tempi.

Perche’?

Siamo nel 2008, nell’era della della multimedialita’ e di internet dove tutto diventa facile, immediato ed efficace…. tranne quando devi registrare un dominio .IT.

Grazie infatti al nostro meraviglioso NIC per registare un semplice dominio sei obbligato a mandare un FAX.

Ripeto: in Italia nel 2008, nell’era di Internet e delle tecnologie, bisogna mandare un maledetto FAX per registrare o modificare un semplice nome di dominio!

Per dirla con un esempio pratico e’ come se voi, per fare una ricerca su internet, doveste inviare la query a Google tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Avrebbe senso?

Lo so’, per molti di voi registrare un dominio .IT e’ una banalita’. Per me invece e’ un’idiozia che non ha limiti. Un’offesa all’intelligenza umana e al pudore della rete.

In oltre 10 anni di lavoro su internet ho registrato solo 2 domini .IT per i motivi sopra citati. A tutti i miei clienti che mi chiedono di registrare un dominio italiano mi rifiuto categoricamente di farlo (a costo di perdere il cliente).

Ieri purtroppo pero’, ho avuto la folle idea di cedere alla tentazione e ho registrato il mio 3° dominio italiano della mia vita. Ma ora ne ne sto gia’ pagando le conseguenze.

Oltre ad aver perso 20 minuti del mio prezioso tempo per scaricare il modello, compilarlo, stampalo e invialo per fax al mio carissimo amico NIC, ieri mi ha risposto dicendo che alcuni punti del fax non erano leggibili. Allora ho rinviato il fax con carattere piu’ grande ma anche stamattina mi hanno risposto dicendo che altri punti del fax non erano leggibili e che dovevo rinviarlo. Voi cosa fareste?

Io non posso dirlo per non prendermi una denuncia penale. Ma credo che abbiate gia’ capito.

Non so quali tecnologie utilizzano quelli del Nic per ricevere i fax ma una cosa e’ certa: se comprassero un computer e lo collegassero alla rete forse, se tutto va bene, tra 5 anni scoprirebbero che esiste un cosa che si chiama “internet” e che consente di registrare i domini senza usare i fax e le raccomandate.

Se fino a ieri reputavo la SIAE l’organismo piu’ inutile e dannoso in Italia, oggi la medaglia d’oro la voglio dare al NIC.

Per dirla in soldoni, se ci tenete alla vostra salute fisica e mentale, non registrate mai un dominio .IT !

Ora pero’ devo andare perche’ una forte acidita’ gastrica al mio duodeno mi ricorda il mio dovere: devo inviare il mio 3° tentativo di fax al mio amico Nic.

Se avete commenti o opinioni su questo articolo non preoccupatevi, non servono fax ne’ raccomandate, potete usare il modulo qui sotto 🙂

Enrico

16 Comments

  1. Sì, concordo, infatti sono caduto nella trappola perchè quel nome di dominio era troppo “buono”. Ma come ripeto, me ne sono presto pentito.

  2. Sono d’accordissimo con Enrico!
    Anche a me è capitato diverse volte di dover registrare un dominio e di dover reinviare il fax n volte fino all’esaurimento nervoso!
    Pero’ a questo punto la mia domanda è:
    e se io devo per forza registrare un dominio .it come faccio??? Voglio dire, non posso registrare un .com se ho bisogno di un .it…
    ciao!

  3. Eh, in Italia se non ci complichiamo le cose non siamo noi. Che poi se si compra il .com si fa molto più veloce e se preso all’estero si risparmia anche.

  4. E’ vero, questa cosa della gestione delle registrazioni dei domini .IT è scandalosa.

    Vogliamo parlare del fatto che fino a quest’estate il fax era sempre occupato?
    Ora sembra abbiamo inserito altre linee e capita molto meno spesso…

    Sarà così complicato realizzare un bel modulo da compilare via Web con codici di protezione, esattamente come per tutti gli altri domini?

    Un solo commento al concetto di base: io ritengo che il sito di una società italiana che opera in Italia DEBBA avere un dominio .IT. Per esempio un Hotel, un Ristorante, ecc…che senso ha che abbiano un dominio .com?

  5. Consolati, io, privato con partita iva (P.I.), ho comprato un dominio SBAGLIANDO versione della LAR (lettera di assunzione di responsabilità). Quando me ne sono accorto ed ho inviato quello corretto mi è stato negato perchè io P.I. aveva già bloccato il dominio chiesto da io C.F. (Codice fiscale) quindi io P.I. ha ceduto a io C.F. il dominio.
    Il fatto che fossi la stessa persona è del tutto incidentale…
    in bocca al fax!!

  6. Concordo pienamente.
    I passi assurdi da fare per registrare il dominio .it:
    Mi raccomando di mandare il fax in formato “FINE” per far leggere meglio il fax (che per spiegare ai clienti cosa è e come farlo ci vuole 10 minuti.)

    Mettere in conto che verrà rigettato un paio di volte. Quindi MAI registrare il dominio all’ultimo momento (predico bene ma razzolo malissimo :D)

    Ringraziare Dio se tutto è andato a buon fine in meno di una settimana.

    Ma così è l’Italia. …

  7. Ciao Enrico, concordo anch’io sul non vincolarsi al dominio .IT ma le volte che purtroppo và utilizzato mi sono preso una rivincita rimando in maniera carbonara fedele alla multimedialità… mando il fax tramite email tramite un noto sito dedicato a questa funzione e… arrivederci al fax…

  8. Un fax? forse ne ho proprio uno in cantina tra la meridiana, l’astrolabio e il grammofono, ma chi si ricorda più come funziona???

    A volte il nostro BelPaese ha delle pratiche davvero “geniali” per alimentare la propria burocrazia.

  9. Grazie a tutti per i commenti di sostegno.

    Concordo che un’azienda e’ preferibile che abbia un .IT per questioni di immagine, semplicemente io ai miei clienti ho rifiutato di farlo delegando ad altri il lavoro di registrazione.

    Mi chiedo infine, ma non c’e’ qualche persona di “buona volontà” che prepara una bella campagna di petizione per l’abolizione del Nic ?

    Se ci fosse, prometto che faro’ di tutto per aiutarlo a promuoverla in rete.

    Enrico.

  10. Un sostegno a non devi mai registare un dominio .IT « Davidevalpreda’s Blog

  11. Il bello è che se mandi la mail, il file pdf non deve pesare più di tot. Però se pesa meno di tot nel 90% dei casi non si legge bene. Se sei fortunato, per quando è pronto il tutto, qualcuno ti frega il dominio.

    In più mi chiedo: considerando che potrei mandare un fax a nome di mia nonna e nessuno controllerebbe… a che serve sto benedetto fax???

  12. La cosa strana è che sebbene io mi occupi di internet fin dal 1997, e di seguire la registrazione di domini dal 2000 circa, è la prima volta che sento finalmente qualcuno affrontare questo argomento.

    La registrazione è la parte più semplice, provate a fare un cambio owner o un passaggio di qualsiasi tipo magari da una società estera a una itliana o vivecersa. E’ macchiavellico.

    Però il punto è che; nessuno di “noi” si è mai lamentato.

    Quindi, di chi è la “colpa” se esiste il NICFAX?

    E’ di noi operatori italiani….

  13. Confermo al 110% l’articolo: l’IT-NIC FA PENA!!! Sto registrando 21 domini (per forza mi tocca farlo sul .it). E` la terza volta che mi dicono che non leggono il fax! Ma si puo`?!!! 21 Domini sono 42 fogli!
    CHE SCHIFO! Nel tempo che invio un fax, un .com e` gia` attivo senza tante menate.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.