IAB Forum 2008 prime considerazioni

Lo stand di Yahoo allo Iab forumL’evento più atteso legato al mondo dell‘advertising online e del web marketing, si è appena concluso. Due giorni di incontri, convegni, seminari, case history e tavole rotonde per capire a che punto siamo con la pubblicità online. A che punto siamo?

Da una parte le aziende si convincono sempre più dell’importanza di esserci e di investire. Le quote destinate al web stanno crescendo di anno in anno. Dall’altra pero’ resta una grande confusione. Cosa fare? cosa funziona? come muoversi? Le aziende si trovano smarrite.

Sono poche quelle che hanno colto la potenzialità degli user generated contents e ancora peggio della gestione della reputazione online.

Se grossi nomi come Barilla, Coca Cola, Enel, Fiat, Feltrinelli, L’oreal.. sono venute a raccontarci le loro esperienze di successo basate sui contrinbuti degli utenti (fenomenale la campagna Alfamito di Fiat, divertente lo spot di Enel e interessante il caso del lancio dell’ultimo libro di Moccia su Feltrinelli) molte altre stanno ancora a domandarsi se destinare i loro investimenti all’email marketing, al display o al search. Ma siamo lontani dai livelli dell’Olanda dove quasi l’80% degli investimenti marketing va sul web.

Curioso che in Italia si continui a fare branding con Internet e ci si focalizzi poco sulle conversioni e i risultati.

Nei prossimi post parlero’ di alcuni speech che mi hanno colpito. Ma voglio fare i complimenti per l’organizzazione, come sempre ottima e per un evento veramente di livello. E di successo: grande affluenza di pubblico, tanti stand sia di piccoli che di grossi nomi (Google, Yahoo, Microsoft Advertising..). Peccato le solite sovrapposizioni nei seminari..

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.