Le Pagine veloci di Google ora disponibili sui siti WordPress|Weekly Shot (25 Feb – 2 Marzo)

WordPress supporterà le pagine veloci di Google offrendo agli utenti mobile una migliore esperienza di navigazione. Questa la notizia di apertura di Weekly Shot che questa settimana parla anche della nuova proposta pubblicitaria di LinkedIn che migliora le opzioni di targeting per le aziende, ma anche di WhatsApp che forse punta a diventare più "Work Oriented" con la nuova funzione di condivisione documenti. In conclusione parliamo di Mark Zuckerberg che a Berlino si è espresso sulla necessità di ostacolare l'Hate Speech su Facebook. Buona lettura!

Questa settimana in evidenza su WMTools Weekly Shot:

Le AMP di Google approdano sui siti WordPress

LinkedIn migliora il Targeting per le aziende

WhatsApp diventa più “Business” con Document Sharing

Facebook si mobilita contro l’Hate Speech

_______________________________________________________________________________________________________________

>> Le Pagine veloci di Google approdano su WordPress

Le AMP di Google arrivano sui siti WordPress

Qualche mese fa Google ha presentato al pubblico Accellerated Mobile Pages, il sistema che permette di caricare in maniera velocissima le pagine web da mobile; anche quelle più “pesanti”; offrendo all’utente un’esperienza di navigazione migliore e di sicuro più rilassante. Già allora Google aveva preannunciato che il progetto open source realizzato in collaborazione con editori a livello globale, avrebbe previsto importanti partner in ambito tecnologico. Questa settimana arriva la notizia che tra questi c’è WordPress. In un comunicato ufficiale scopriamo che ora tutti i siti ospitati sulla piattaforma WordPress supporteranno le pagine veloci. Gli utenti che raggiungeranno le pagine da Google (queste verranno contrassegnate tra i risultati con il tag AMP) potranno così sfruttare un caricamento molto rapido…che eviterà di sicuro tante crisi di nervi davanti al cellulare! 🙂

_______________________________________________________________________________________________________________

>> LinkedIn migliora le opzioni di Targeting per le aziende

LinkedIn migliora il targeting per le aziende nelle campagne pubblicitarie a pagamento

LinkedIn amplia la sua offerta pubblicitaria e lancia per gli inserzionisti la funzione Account Targeting che permette di affinare il Targeting delle campagne pubblicitarie B2B, permettendo di raggiungere fino a 30 mila aziende contemporaneamente. Come funziona la nuova opzione? Ce lo spiega un post pubblicato sul Blog ufficiale di Linkedin. Gli inserzionisti hanno la possibilità di sottoporre a LinkedIn una lista di aziende presenti sulla piattaforma da raggiungere attraverso i formati pubblicitari che preferiscono. LinkedIn incrocia poi la lista suggerita con oltre 8 milioni di pagine aziendali e crea così  un segmento di target. Gli inserzionisti possono inoltre migliorare il profilo tracciato fornendo informazioni come, ad esempio, il ruolo all’interno dell’azienda o la seniority . Così facendo aumentano le possibilità che i propri annunci vengano visualizzati dalle persone più influenti o comunque le più adatte al raggiungimento del proprio obiettivo.

_______________________________________________________________________________________________________________

>> WhatsApp più “Work Oriented” con Document Sharing

whatsapp-lancia-document-sharing-per-android-ios

Non più solo condivisione di foto e video con gli amici. Da poche ore su WhatsApp è possibile condividere anche i documenti. La nuova funzione sembra puntare ad un’evoluzione Business dell’app ormai molto utilizzata da chi lavora, ma fino ad oggi relegata al limite dell’invio foto e video già citato sopra. Problema superato: ora puoi inviare i tuoi PDF (l’unico formato al momento riconosciuto da WhatsApp) ai colleghi semplicemente usando il bottone allega dove adessocompare la nuova icona “Documento”. Potrai naturalmente continuare ad allegare ai tuoi messaggi i link che puntano direttamente a servizi come iCloud, Dropbox e Quip. Come detto da molti in queste ore, finalmente si passa da un’app divertente ad un’app più UTILE per tutti.

_______________________________________________________________________________________________________________

>> Facebook in cerca di soluzioni contro l’Hate Speech

FILE - In this Feb. 5, 2007 file photo, Facebook CEO Mark Zuckerberg smiles in this office in Palo Alto, Calif. Zuckerberg turns 28 on Monday, May 14, 2012. He's considerably younger than the average FORTUNE 500 CEO, of course. But while some investors worry that Zuckerberg is too young to lead Facebook as a public company, experts point out that Bill Gates, Steve Jobs and Michael Dell were in their 20s when their companies had IPOs. (AP Photo/Paul Sakuma, File)

Mark Zuckerberg prova a portare avanti la sua lotta alle numerose manifestazioni di odio e intolleranza che, tristemente, da un po’ di tempo riempiempiono le bacheche degli utenti Facebook. Durante l’ultimo incontro con le autorità tedesche, Zuckerberg si è espresso in maniera netta contro l’Hate Speech; ossia tutti quei comportamenti mossi dall’odio che si concretizzano in attacchi verbali violenti contro alcune categorie di persone in base alla loro razza, religione, orientamento sessuale. Durante l’incontro con la cancelliera Merkel; che ha sottolineato come l’accoglienza di numerosi rifugiati in Germania abbia portato con sè fiumi di violenti insulti razzisti su Facebook; Zuckerberg ha dichiarato che anche i migranti saranno inclusi nella “Lista di Protezione” creata sul Social per cercare di proteggere le categorie più esposte all’aggressività degli utenti.

_______________________________________________________________________________________________________________

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.