To:/A: e Cc: il destinatario, questo sconosciuto…

Nel campo “A:” è presente il destinatario(i) del messaggio. Il valore comunicativo di questo
campo sta nel fatto che indica il principale ricevente dell’e-mail. E questo, sembra, ma non è affatto scontato! A partire da quando il destinatario è uno sconosciuto, un amico, un cliente, quel cliente…

header email

Se nel campo troviamo: “A:roberto@aol.com”, significa che il messaggio è per un certo determinato Roberto, che innanzitutto è per lui che il messaggio è stato scritto e inviato: qualcuno ha fatto la “fatica” di aprire un client, aprire, scrivere e inviare un messaggio pensando proprio a quel Roberto.
Poi, magari a riscritto un messaggio simile anche a Maria, ma questo è un altro conto…: la comunicazione precedente è stata sicuramente rafforzata dalla personalizzazione.

Se invece abbiamo un Header con “A: andrea@planet.com; roberto@aol.com;
isabella@inwind.it;…“, il valore personale della comunicazione può essere gravemente
compromesso (soprattutto se Roberto non conosce gli altri destinatari), a meno che non si
tratti di un gruppo già predefinito (es.: Mailng Lists o un gruppo di ricerca).

Consideriamo ora il seguente Header:
Da: Paolo.M.Baro@nokia.it
A: president@ibm.com
Cc: simon.black@ibm.com; claire.stone@ibm.com
Oggetto: about our business
Il campo Carbon Copy (Cc) crea una gerarchia fra i destinatari: il messaggio è innanzitutto per il presidente dell’azienda ma interessa in qualche modo anche i suoi collaboratori Black e Stone (di solito i contatti di un rapporto di lavoro vengono accordati in precedenza).

Se l’Header invece fosse:
Da: Paul.M.Baro@nokia.it
A: president@ibm.com; simon.black@ibm.com; claire.stone@ibm.com
Cc:
Oggetto: Our Business
il presidente e i collaboratori verrebbero messi sullo stesso piano, il valore della comunicazione cambierebbe radicalmente, con possibili conseguenze nel rapporto mittente-presidente.

Il campo “Cc:” può anche assumere il valore di “Per conoscenza:”:
Da: max@tiscalinet.it
A: claudio@hotmail.com
Cc: sara@aol.com; vittorio@kataweb.com
Oggetto: Nuovi cellulari dalla Nokia

In questo caso, così come accade per le strutture linguistico – semiotiche, il campo “Cc:” prende senso all’interno di un contesto comunicativo: a seconda del contesto, infatti, può manifestare una gerarchia di importanza e/o una gerarchia di interesse o una equivalenza di importanza e di interesse. Per quest’ultimo caso, poniamo che Claudio abbia richiesto informazioni a Max sui nuovi cellulari Nokia e Max sappia che anche Sara e Vittorio, non necessariamente conoscenti di Claudio, siano interessati quanto lui a queste informazioni: il messaggio inviato non manifesta distinzioni gerarchiche né di interesse.

Allo stesso modo, è possibile trovare contesti in cui l’interesse e la gerarchia fra i destinatari abbiano rilevanza diversa.

One Comment

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.