Weekly Shot| 19 – 23 Gennaio 2015

Vuoi tenerti sempre informato sulle ultime Novità del mondo Web Marketing & SEO?

weekly shot gennaio 2015Ogni venerdì Weekly Shot ti propone una breve sintesi di alcune delle notizie più cliccate e condivise provenienti dal settore.

 Questa settimana in evidenza su WMTools Weekly Shot:

>> Facebook inizia la sua lotta alle bufale. Sarà facile?

>> WhatsApp lancia la versione Web attesa dagli utenti

>> Windows 10: l’evento di presentazione convince gli addetti ai lavori

>> Knowledge Graph invalida i tuoi sforzi SEO?

>> Digital, Social & Mobile 2015: l’ultimo Studio di We are Social

______________________________________________________________________________________________________________

>> Facebook: ora è possibile segnalare Notizie false e Truffe (non senza rischi)

stop-bufale-su-facebookUno degli aspetti meno piacevoli nell’‘utilizzo di Facebook è sicuramente quello di incorrere quotidianamente in decine di notizie condivise dagli utenti perchè ritenute vere ma che invece, ad una più attenta analisi, si rivelano delle enormi bufale o vere e proprie truffe. Questo comporta delle conseguenze, in certi casi anche serie: disinformazione e danni per le persone coinvolte. Per cercare di contrastare il dilagare di truffe e notizie “acchiappa click” che non forniscono informazioni veritiere (che secondo i dati raccolti da facebook vengono condivise più di due volte e mezzo rispetto alle altre) questa settimana Facebook ha annunciato un’opzione (già parzialmente attiva da dicembre) che permetterà agli utenti di segnalare notizie di dubbia provenienza che così saranno sempre meno visibili sul News Feed. Ma quando si entra nel merito del Vero e del Falso si rischia di incorrere in errore. Gli utenti potrebbero infatti segnalare come falsa una notizia semplicemente non gradita (magari nell’ambito della lotta politica). Facebook si dà tempo e inizia l’operazione di “pulizia” affidando le notizie segnalate al vaglio di un team di esperti qualificati in ambito di sicurezza incaricati di verificare la serietà e fondatezza delle fonti.

______________________________________________________________________________________________________________

>> WhatsApp: la Versione Desktop presentata questa settimana

whatsapp-sbarca-sul-webMolti utenti aspettavano da tempo la notizia e proprio questa settimana WhatsApp ha annunciato sul suo blog ufficiale l’arrivo della versione Web della celeberrima app. Si tratta di una nuova funzionalità dell’app (al momento disponibile solo per Android, BlackBerry e Windows Phone) che permetterà agli utenti di chattare anche da PC e Mac (unicamente con il browser Google Chrome). Per associare il browser web al client WhatsApp basta semplicemente collegarsi all’indirizzo https://web.whatsapp.com/ da Chrome e scannerizzare il codice QR che appare all’interno di WhatsApp. L’operazione servirà per effettuare il paring ed accoppiare il tuo numero di telefono al browser trasferendo l’esperienza mobile su desktop.

Qui un approfondimento sulla crescita di WhatsApp negli ultimi anni: WhatsApp – the Anti-Marketing Growth Phenomenon

______________________________________________________________________________________________________________

>> Il lancio di Windows 10 convince Utenti e Addetti ai lavori con le sue (rivoluzionarie) Novità

lancio-windows-10-gennaio-2015La tanto attesa presentazione-evento di Windows 10 chiamata “Windows 10: Next Chapter” tenuta il 21 gennaio dal quartier generale di Redmond ha focalizzato l’attenzione della stampa (di settore e non) degli utenti e degli addetti ai lavori che oggi sembrano in larga parte convinti dell’impatto rivoluzionario del nuovo sistema operativo che viene definito cme “una svolta epocale” o il “Windows che tutti volevamo”. The Next Web riassume i punti cruciali della presentazione durante la quale Satya Nadella, Terry Meyerson e altri membri dello staff di Microsoft hanno parlato per più di due ore di Spartan (il nuovo browser), XBox (con l’annuncio di un sistema di streaming dei giochi Xbox su Pc e tablet che utilizzano Windows 10), Cortana (l’ultimo sistema di assistenza vocale creato da Microsoft che viene integrato nel nuovo Windows) e tanto altro ancora. Aspettiamo con ansia i futuri pareri degli utilizzatori!

Qui un Video riassuntivo dell’evento di presentazione pubblicato sul canale Microsoft:

https://www.youtube.com/watch?v=hQXE4_CB3ts

______________________________________________________________________________________________________________

>> Knowledge Graph invalida i tuoi sforzi SEO? Il parere di Loren Baker

seo-e-knowledge-graphIl Knowledge Graph di Google rappresenta un “elemento di disturbo” per la tua attività SEO? E’ questa la domanda principale alla quale cerca di rispondere Loren Baker, founder di SEJ, in un post pubblicato questa settimana su Search Engine Journal. Il post propone una carrellata sul Knowledge Graph (partendo dalla sua definizione fino all’analisi dei dati), sul modo in cui influisce sul traffico proveniente da determinate query di ricerca e sul modo in cui, a livello locale, impatta sulle metriche SEO, con un invito finale ad implemetare Call Analytics & Tracking.

______________________________________________________________________________________________________________

>> Digital, Social & Mobile 2015: la Ricerca appena pubblicata da We Are Social

digital-social-ultima-ricerca-di-we-are-socialPer concludere ti segnaliamo l’ultima Ricerca pubblicata dall’agenzia di Social Marketing “We are Social”. Lo studio mette in evidenza come Internet sia cambiato profondamente nell’ultimo anno e lo fa attraverso 376 pagine ricche di statistiche relative all’utilizzo di Internet, Social Media e Mobile provenienti da tutto il Mondo. Se hai voglia di leggere tutti i dettagli e i dati raccolti dall’agenzia puoi trovarli sfogliando le slide pubblicate sull’account slideshare dell’agenzia di Singapore. Qui invece puoi leggere un ulteriore approfondimento dei dati curato sempre da “We Are Social”.

 

Buon Weekend dal Team di Madri Internet Marketing!

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.