Seo Bug – Posizionarsi con parole chiave poco competitive

In questo interessante video di Enrico Madrigrano scoprirai un interessante “punto di debolezza” dei motori di ricerca che consente di accelerare il posizionamento nella long-tail (ovvero il ranking per le parole chiave meno competitive).

Questo particolare tipo di “bug”, se cosi’ puo’ essere definito, non solo e’ attivo da diversi anni ma, come mostrato nel video, sembra funzionare tutt’ora. Viceversa, come sottolineato dallo stesso Enrico Madrigrano nel video, questa “strategia” NON deve essere presa come “regola universale” dato che le stesse regole dei motori possono cambiare velocemente e i fattori che influenzano il ranking sono molteplici.

Tuttavia, se avessi trovato utili i consigli di questo video, allora ti suggerisco di non mancare alla nuova edizione nazionale del “Seo Web Marketing Experience” dove troverai molti altri esempi e case-history simili a questa, raccontate direttamente da alcuni dei piu’ noti esperti nazionali del settore.

5 Comments

  1. Meglio non abusarne, soprattutto se si tratta di siti di clienti: un conto è rischiare del proprio, un altro sulla pelle degli altri. Purtroppo ho visto più di un abuso nel secondo senso.

  2. una buona pozione magica è fatta dalla giusta quantità dei singoli elementi…nè troppo, nè troppo poco, quanto basta!

  3. SEO: il dominio perfetto

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.