Non esiste un genio solitario: il successo dipende dal lavoro di squadra

Non esistono Geni solitari: la chiave del Successo sta nella scelta del Team

 

scegli un team di success

Beth Comstock, Chief Marketing Officer di General Electric, suggerisce i 4 tipi di persone/figure professionali che possono fare la differenza all’interno del tuo Team di lavoro.

C’è qualcosa di romantico nell’idea di un genio solitario. Il successo iniziale di General Electric e’ spesso attribuito unicamente all’ispirazione e al sudore di Thomas Edison. Ma esperienza e ricerca ci insegnano che il successo duraturo è costruito da team che si motivano a vicenda attraverso la collaborazione, le diverse competenze e, sì, le tensioni. E’ difficile immaginare lo stratosferico successo di Steve Jobs senza Stephen Wozniak oppure Mark Zuckerberg senza Sheryl Sandberg. Edison aveva molti collaboratori ed antagonisti che lo spronarono, incluso il genio dell’ingegneria Charles Steinmetz.

Team diversificati conducono ad una maggiore innovazione. Assumere persone con stili, esperienze lavorative e provenienza diversi aumenta il successo di un team. La mia idea su ciò che è necessario per costruire un team di successo è costantemente in evoluzione, ma ultimamente quando assumo cerco queste quattro tipologie di persone.

1) Il Pesce fuor d’acqua

pesce fuor d'acquaLa gente che arriva, o ha vissuto, nel mercato globale fornisce all’azienda diversi punti di vista e mentalità ed ha vari modi di approcciare le diverse attività. Anche background culturali diversi aiutano a migliorare la capacità di pensare in maniera critica. Candidati che hanno studiato antropologia e psicologia, ad esempio, apportano al tuo gruppo acute capacità di osservazione che tornano utili specialmente nella fase iniziale di studio del mercato e della definizione del prototipo di cliente.

Articolo correlato: If I were 22: Why would we ever hire you? 

 2) Qualcuno in grado di capire

le figure necessarie in un team di successoMembri del team che riescano a capire i possibili scenari sono fondamentali per navigare nell’ambiguità dell’economia globale, che non segue più un copione standard. Questa qualità non si riscontra necessariamente nel curriculum, quindi mi piace presentare ai candidati degli scenari ipotetici ma decisamente ambigui oltre a delle sfide creative cariche di vincoli per testare la loro forza d’animo e la creatività.
Ci sono elementi che ci fanno capire in quali ambiti poter trovare persone con queste competenze. Chiunque abbia prestato servizio presso Teach for America, Peace Corps o organizzazioni simili, molto probabilmente si sarà trovato in una posizione di leadership in situazioni complicate. Mi ricordo di un candidato il cui background comprendeva il lavoro per organizzazioni no-profit che intervenivano in caso di catastrofi in luoghi che spaziavano da Haiti alla Somalia e, in quel caso, ciò mi rendeva sicura del fatto che non avrebbe capito molto del mondo aziendale. Allo stesso modo, il mio lavoro con il GE’s Veterans Network mi ha dimostrato che le persone che hanno prestato servizio militare possono svolgere compiti complessi con scarsi mezzi.

3) Candidati e Training in Progettazione

fare training di design

Le aziende han bisogno di pensare alla progettazione, e non solo per i ruoli creativi. Un training in tal senso aiuta le persone a percepire rapidamente l’essenza di un problema. Li abitua anche a visualizzare i concetti in modo tale da radunare le persone intorno ad un racconto comune. Pensa a tutte le grandi idee nate da schizzi su un tovagliolino: questo e’ il cosiddetto “Design Thinking”.

Articolo correlato: State of Innovation: The Global Brain Comes Online

 

 4) Un Team Player equilibrato

figure professionali ben equilibrateOgni team necessita di figure professionali specializzate, ma ha anche bisogno di persone in grado di lavorare muovendosi in diverse discipline e contribuendo in vari modi. Qualche anno fa alla GE, siamo arrivati ad uno schema per definire una squadra a tutto tondo chiamato le 4 I: Instigator, Innovator, Integrator e Implementer.

In una certa misura le 4 I sono presenti in ogni candidato che abbiamo incontrato, ma qualcuno possiede queste qualità con il giusto equilibrio. Queste persone sono spesso quelle che poi diventano i tuoi team leader.

 

 

 Titolo originale del post “There is no lone Genius. Hire a Team with these 4 Types” di  Beth Comstock

Approfondimenti

Se vuoi approfondire i temi trattati da questo post ti consigliamo di dare un’occhiata alla raccolta di libri, Best Sellers sulle varie tematiche correlate all’argomento, segnalata da Amazon.com. La trovi QUI.

 

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.