Facebook lancia Hello l’app che riconosce le chiamate in arrivo|Weekly Shot (20-24 aprile)

Questa settimana WMTools Weekly Shot apre con la notizia del lancio di Hello, l'ultima app di Facebook che cerca di consolidarne la posizione nel settore telefonia. Parleremo inoltre di uno dei temi caldi degli ultimi giorni: l'aggiornamento dell'algoritmo di Google che favorirà i siti "Mobile-friendly". Tra le notizie anche la pubblicazione dell'ultimo rapporto di RKG sul Digital Marketing relativo al Q1 del 2015. Buona lettura!

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_heading]

Questa settimana in evidenza su WMTools Weekly Shot:

[/mp_heading]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_row_inner]

[mp_span_inner col=”12″]

[mp_text]

>> Facebook lancia Hello l’app che riconosce le chiamate in arrivo

>> Amazon Local presenta il portale di viaggi Destinations

>> Mobile-friendly: il tuo sito è pronto ad affrontare l’ultimo update di Google?

>> Digital Marketing: pubblicato il Rapporto di RKG sul Q1 2015

_________________________________________________________________________________________________________________

[/mp_text]

[/mp_span_inner]

[/mp_row_inner]

[mp_row_inner]

[mp_span_inner col=”12″]

[mp_heading]

>> Arriva Hello l’app di Facebook che riconosce tutte le chiamate

[/mp_heading]

[/mp_span_inner]

[/mp_row_inner]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_image id=”4540″ size=”full” link_type=”custom_url” link=”#” target=”false” align=”center”]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

Hello, la nuova app per Android lanciata questa settimana da Facebook, porta la firma di un italiano: il product manager Andrea Vaccari. Con il nuovo lancio, Facebook mira a rafforzare la sua posizione nel settore della telefonia (dopo aver abilitato di recente le chiamate su Whatsapp e Messenger) proponendo agli utenti un’app capace di riconoscere tutte le chiamate in entrata e fornire informazioni sul chiamante anche se il numero non è memorizzato in rubrica. Collegandosi a Facebook, Hello riesce a fornire informazioni come il lavoro, la data del compleanno o le amicizie in comune con la persona che chiama.

Per saperne di più su Hello leggi il post di Andrea Vaccari pubblicato questa settimana sulla Newsroom di Facebook.

_________________________________________________________________________________________________________________

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_heading]

>> Amazon local lancia negli USA il servizio Destinations

[/mp_heading]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_image id=”4547″ size=”full” link_type=”custom_url” link=”#” target=”false” align=”center”]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

Che Amazon puntasse a fare concorrenza a Tripadvisor lo aveva anticipato Skift qualche mese fa. La conferma arriva questa settimana con il lancio; all’interno di Amazon Local; del portale di viaggi Destinations pensato per tutti coloro che vogliono organizzare un viaggio locale di breve durata o una gita fuori porta. Il nuovo servizio locale (al momento attivo solo nelle aree metropolitane di Seattle, Los Angeles e New York) permette di prenotare in maniera semplice e diretta b&b, hotel, appartamenti e servizi turistici per trascorrere weekend o singole giornate fuori. Sfruttando la localizzazione degli utenti, Destinations presenta offerte speciali personalizzate nelle aree turistiche più vicine. Amazon Destinations punterà anche all’Europa? Lo vedremo, presumibilmente, nei prossimi mesi.

Approfondimenti: Leggi il post di Skift sul recente lancio di Amazon Destinations.

_________________________________________________________________________________________________________________

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_heading]

>> Google Mobile-friendly: il tuo sito web è pronto all’update?

[/mp_heading]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_image id=”4552″ size=”full” link_type=”custom_url” link=”#” target=”false” align=”center”]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

Come già saprai, il 21 aprile Google ha aggiornato l’algoritmo che favorirà i siti mobile-friendly nel posizionamento tra i risultati di ricerca mobile. L’update, uno dei più incisivi degli ultimi anni anche a detta di Google, ha sollevato un vero e proprio polverone di commenti, previsioni ma anche di timori da parte di chi non sa ancora se il proprio sito abbia i requisiti giusti per superare quest’onda rivoluzionaria. Qui ti proponiamo un post di Nathan Barling, pubblicato questa settimana su TNW, che ci spiega perchè l’ultimo aggiornamento dell’algoritmo di Google va preso sul serio e suggerisce come testare la “mobile friendliness” del tuo sito web.

>> Qui puoi leggere il post di Nathan Barling  “Are you ready for Google’s mobile algorithm change?”

_________________________________________________________________________________________________________________

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_heading]

>> Digital Marketing: pubblicato il Rapporto trimestrale di RKG

[/mp_heading]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_image id=”4556″ size=”full” link_type=”custom_url” link=”#” target=”false” align=”center”]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

Chiudiamo Weekly Shot segnalandoti la recente pubblicazione dell’ultimo rapporto di RKG sul Digital Marketing relativo al Q1 del 2015. Il report presenta i dati sugli ultimissimi trend relativi a product listing ads, paid search, search engine optimization e display advertising.

>> Da qui puoi scaricare il rapporto di RKG sul Digital Marketing (Q1 del 2015)

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

 

Buon weekend dal Team di Madri Internet Marketing!

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]