5 Cose da fare (online) se hai aperto un’attività commerciale|Parte 2/2

Oggi la visibilità online è fondamentale per chi apre o ha appena aperto un'attività commerciale. In questo post Elena Farinelli ti suggerisce i passi fondamentali da percorrere per ottenere visibilità e una buona reputazione online, rivendicare la venue della propria attività e, infine, usare Facebook, Tripadvisor, Google My Business e altro ancora per comunicare in maniera professionale con i propri potenziali clienti. Leggi la seconda parte del post.

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_heading]

Qui puoi leggere la prima parte del post

[/mp_heading]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

4) Google My Business

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

Dopo svariati cambi di nome e funzionalità, Google ha deciso di offrire alle attività commerciali un’unica interfaccia: Google My Business, che unisce la ricerca su Google, le mappe (Google Maps) e il suo social network Google+.

Chiunque abbia un’attività con un indirizzo fisico – dal negozio di scarpe al ristorante, passando per lo studio legale o il dentista – può fare richiesta di inserimento dentro Google My Business e qualora risulti già registrato, può “rivendicare” la proprietà della scheda. Come si fa? O via telefono o via cartolina postale, all’interno della quale è contenuto un codice a 4 cifre di verifica, da inserire nella scheda della propria attività, per avere la convalida.

Da quel momento in poi, diventi il proprietario anche virtuale di quel luogo. E potrai:

  • metterti in mostra nei risultati di ricerca,

  • comparire nelle mappe di Google (consultabili anche da dispositivi mobili e navigatori)

  • ricevere recensioni e commenti

  • postare foto, video, offerte speciali, i nuovi prodotti

Tutto gratuitamente!

E se ricevi recensioni, puoi anche rispondere. Come si vede dall’account del Grand Hotel Minerva:

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_image id=”5347″ size=”full” link_type=”custom_url” link=”#” target=”false” caption=”false” align=”center”]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

NB: Alla fine del mese scorso (luglio 2015) Google ha dichiarato ufficialmente di voler “rivedere” il progetto Google Plus, separandolo da altri prodotti della casa, partendo da Youtube. Al momento non sappiamo se questo allontanamento dal social network riguarderà anche le mappe e le pagine Business…

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_heading]

5) La Blogosfera

[/mp_heading]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

Un’altra cosa che può fare chi ha appena rilevato un’attività commerciale, ed è in cerca di nuovi clienti, è quella di coinvolgere la “blogosfera”. Ci sono molti blog che parlano di cibo, viaggi, moda, tecnologia… oppure possono essere blog trasversali, ovvero che affrontano a 360 gradi vari argomenti, parlando a uno specifico target (ad esempio le mamme o chi abita in una determinata città). Una buona idea è quella di coinvolgerli: contattandoli, invitandoli all’inaugurazione, o facendo provare loro qualche prodotto e/o servizio.

Ne è un esempio questa Nail Spa che ha invitato alcune blogger fiorentine nel nuovo negozio appena avviato.

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_image id=”5352″ size=”full” link_type=”custom_url” link=”#” target=”false” caption=”false” align=”center”]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

Un post su uno di questi blog funziona molto, a volte ben oltre la diffusione di volantini o spot alla radio. E anche Google sembra apprezzare..

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_image id=”5355″ size=”full” link_type=”custom_url” link=”#” target=”false” caption=”false” align=”center”]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

Come trovare questi blogger? Prova a guardarti il video del nostro webinar sugli influencer…

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_video src=”https://www.youtube.com/watch?v=u5nqpw-gyAY”]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

Se rilevo un’attività già esistente?

E se.. anziché aprire una nuova attività, hai rilevato qualcosa di esistente? Può capitare ad esempio che un ristorante cambi gestione. Ma per Facebook, Google Plus, Tripadvisor ecc. esista ancora la vecchia proprietà. Non c’è cosa peggiore di un potenziale cliente che, cercando sul web, si imbatte in informazioni erronee… per esempio prezzi vecchi, piatti non più in menù, telefoni errati o altro. Che fare in tal caso?

Nel caso di una pagina Facebook, anche se contattate il Social Network, difficilmente vi daranno la password per accedere alla vecchia pagina: in tal caso l’unica soluzione – ed è un peccato se la pagina ha raccolto molti fan – è chiederne la chiusura. L’ideale sarebbe, insieme alla vendita di un locale, chiedere anche la password di admin!

Nel caso di Tripadvisor invece si può reclamare la proprietà. Se i commenti precedenti sono per la maggior parte negativi, è assolutamente consigliabile segnalare il cambio di proprietà. Così facendo verranno azzerati (purtroppo anche quelli positivi!). Ovviamente dovrete dimostrare di essere i nuovi proprietari.

Mi è capitato per un ristorante di dover affrontare tutto questo. Su Facebook esisteva la vecchia pagina: dal momento che non potevamo richiedere la password di accesso, neppure al proprietario precedente, l’unica soluzione è stata chiuderla, perdendo qualche migliaio di fan.

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_image id=”5361″ size=”full” link_type=”custom_url” link=”#” target=”false” caption=”false” align=”center”]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

Su Tripadvisor, dopo aver segnalato il cambio proprietà, ci siamo visti azzerare tutti i commenti, positivi e negativi, antecedenti a quella data. Ma le informazioni di contatto e di posizione sono rimaste valide.

Su Google plus abbiamo ricompilato la verifica online – la venue esisteva di già – e dopo aver ricevuto la cartolina, inserito il pin. A volte il procedimento non funziona alla prima e allora bisogna armarsi di santa pazienza e segnalare, tramite form a Google, il problema. Se si è fortunati, dopo un po’ si riceve la conferma che la cosa si è sbloccata.

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]

[mp_row]

[mp_span col=”12″]

[mp_text]

Da:
Data:
Oggetto:RE: [7-0297000005465] Guida di Google Local

Gentile Roberto,
grazie per aver contattato il team di Google My Business. A seguito della sua richiesta di trasferimento della proprietà della scheda di attività commerciale, Ristorante “XXXX”, ho provveduto a rimuovere la verifica della scheda. Adesso è possibile richiederne la gestione. Nello specifico le suggerisco i seguenti passi:

– effettuare il login in Google My Business

– premere il tasto “tutte le pagine” dal menù a discesa in alto a sinistra dello schermo

– premere sul tasto “crea una pagina”

– selezionare la categoria “esercizio pubblico”

– scrivere il nome della sua attività all’interno della barra di ricerca della mappa

– effettuare la procedura di verifica. Per maggiori informazioni sul tema prema qui

 

Una volta conclusa la procedura di verifica potrà gestire la sua pagina dalla sua dashboard su Google My Business. Per ulteriori informazioni non esiti a contattarci al nostro centro assistenza. Colgo inoltre l’occasione per informarla che è attivo il servizio di supporto telefonico in Italiano. Per utilizzarlo prema qui.

[/mp_text]

[/mp_span]

[/mp_row]