[Vignetta] Google Beach!

Panda e Penguin e gli aggiornamenti dell'algoritmo...

Sarebbe il sogno nascosto di tutti i SEO poter giocare a costruire castelli di sabbia assieme a Panda (in arte il temuto Panda Update) e a sorseggiare deliziosi drink analcolici con il giovane Penguin (il malvagio cacciatore di “easy link”).
Invece ne’ Panda ne’ Penguin se ne vanno in vacanza :-(, anzi continuano a macinare “vittime”, come annunciato da Matt McGee in questo articolo dedicato al Panda Update 3.9, il nuovo aggiornamento dell’algoritmo di Google,  nel loro intento di costruire un motore di ricerca sempre più pulito, sempre più autorevole, sempre più attento a fornire risultati veri, a premio di chi “fa SEO” in maniera leale e corretta.

Le previsioni che Enrico Madrigrano fece nel 2010,  relative ad una ri-fasatura-equilibrio dei 4 pilastri algoritmici (Contenuti e Semantica, Link Popularity, Trust e Autority, Defence e Penality) con una crescita costante di Contenuti/Semantica e Defence/Penality fino al 2013/2014, si stanno avverando.

Infatti fresche, fresche di pochi giorni fa’, proprio alla fine di Luglio, quando la maggior parte dei Seo pensa alle tanto agoniate ferie, arrivano le notifiche da parte di Google sugli “Unnatural inbound links” e dopo un po’ di trambusto iniziale, le varie dichiarazioni da parte degli ingegneri di Google, che affermano, come si legge in questo articolo, che anche se Google dovesse rilevare dei link innaturali, questi andranno sì a penalizzare leggermente il ranking nei motori, ma non con le conseguenze di una penalizzazione da “keyword over-optimization”.

I Seo possono così andare in vacanza un po’ piu’ tranquilli, ma devono sempre essere all’erta . D’altronde questo nuovo comportamento di Google ricade pienamente nella logica di ri-fasatura/equilibrio spiegata da Enrico Madrigrano, come pure è giusto che siano premiati tutti quei Seo che hanno lavorato e lavorano per una link building creata da “hard links” e non da “easy links.

Certo è che la vita per i Seo diviene sempre più dura, ma non per questo distoglie dalla voglia di posizionare siti con tecniche e strategie sempre piu’ avvincenti, dando al Seo una nuova visione d’insieme, forse un po’ futuristica e un po’ olistica, ma decisamente con una marcia in piu’, come descrive bene Alessandro Banchelli in questo suo interessante post -> Penalizzazioni SEO e Link Innaturali: La Storia del SEO Milanese, del SEO Pisano e del SEO Livornese

E dopo questa riflessione, chiediamo al Panda e al Penguin di andarsene un po’ a Google Beach giusto per pochi giorni, così anche noi potremmo goderci delle Buone e Serene Vacanze :-)

 

Articolo scritto da:
Elisabetta Saorin – Madri Internet Marketing

Vignetta realizzata da:
Mirca Magagnato - Madri Internet Marketing

  1. » [Vignetta] Google Beach! - AWD SeoWeb

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.