Come sta evolvendo il seo

Dopo pranzo un intervento di Nereo Sciutto sulla figura del seo.

Nereo Sciutto [CEO, WebRanking]
Formazione SEO

Un seo puo’ arrivare da diverse strade: designer, developer, marketer..
I seo più anziani: non vengono da queste aree.

Quando si ha a che fare con un’azienda ci puo’ essere una di queste situazioni:

  • seo freelance
  • dipendente di agenzie seo/sem
  • in-house seo: dipendente in azienda

La dura realtà di un seo che lavora in-house. C’è bisogno di qualcuno che ti appoggi internamente nelle aziende. Aziende molto strutturate non riescono a fare tutto quello che l’agenzia seo/sem propone.

L’attività seo impatta sul prodotto da promuovere.

Vantaggi dell’ in-house seo

  • maggior conoscenza dell’azienda, del settore, delle keyword
  • conoscenza infrastrutture vincoli e politica aziendale
  • costo più basso (per l’azienda il numero di ore affidate al progetto)
  • verifica e controllo qualità sui consulenti esterni

Il seo non è più un tecnico

perchè?
bisogna conoscere il settore verticale in cui opera l’azienda. la conoscenza tecnica è l’ultima da acquisire
ci vuole una conoscenza forte delle regole del marketing e delle regole aziendali
serve la diplomazia

Negli Usa il rectruiment di seo (lo pone a livelli manageriali) chiede certi requisiti ai seo:
1) able to bridge the gap between it and business development group
2) parlare in maneira da convincere le altre sfere aziendali a metter in piedi certi progetti/decisioni

Sta diventando difficile il lavoro di un seo: saper posizionare contenuti diversi (testi, immagini, audio, video)

Difficoltà dell’in-house seo

Nella pratica perchè si lavora insieme seo interno + esterno all’azienda?

  • L’in-house seo ha mancanza di contradditorio.. non si confronta
  • Rischia di invecchiare
  • Mancanza di statistica e visibilita su casi diversi, si concentra solo su un progetto
  • Crisis management
  • Meno occasioni per sperimentare

Difficoltà del freelance

  • Ha i vantaggi di un uomo libero ma ha tempi limitati e poco contradditorio (simili problemi dell’in-house)
  • Troppe competenze in una sola persona
  • In azienda ci sono i colleghi, il freelance no
  • E’ fondamentale il networking, il freelance ha bisogno di confrontarsi con altri.

Metafora del Dr House

dr house

  • il seo dovrebbe generare contradditorio: parlarne con altri.
  • pero’ ci deve essere uno solo che decide.
  • il bello è che si è sempre immersi in casi assurdi, incredibili. e le risorse crescono!

dove stiamo andando? seo in house + seo / agency consulenti esterni

La metafora dell’architetto: dal posizionamento al traffico e infine alle conversioni.
L’obiettivo è più a valle del posizionamento. serve una nuova figura più completa

Obiettivi e target – campagna search marketing + user experience
si lavora sul sito, si guarda la web analytics e poi si reinterviene.

Cosa serve:

  • comprensione reali obiettivi
  • esperienza azienda (non farci percepire come tecnici)
  • studiare il glossario dell’interlocutore
  • user experience e seo spesso collidono = equilibrio
  • oppure specializzarsi

specializzazioni: copywriting, programmazione (di vari tipi), stratregia di seo, link bait, esplorazione keyword

poi c’è il mondo del ppc : grazie al quality scores ha costretto molti “esperti” a tornare a casa. Alla fine conviene occuparsi del posizionamento organico! Anche la keyword advertising converge verso il posizionamento organico.

A volte il seo più bravo è uno psicologo!

2 Comments

  1. Concordo su tutto, ma spezzo una spada in favore del free-lance. Nelle mie esperienze, il free non si perde dietro a dinamiche aziendali dispersive. Nelle pmi, ad esempio, essere interno all’azienda, porta anche a spostamenti di attività verso tutto il marketing (offline e strategico) o verso i sistemi informativi (se la figura è di estrazione tecnica). Le esigenze sono molte, tempo poco, le priorità spesso (Ahimè) hanno spostamenti repentini. Questo è quello che vedo io con i miei clienti.

    Il free-lance conserva quell’indipendenza che permette di occuparsi solo del seo in modo ancora più efficiente.

    Occorrono però quelle qualità che dici tu (aggiornamento continuo, confronto con altri del settore, competenze di marketing, onestà e psicologia). Il mercato è molto variegato e ci sono free-lance e agenzie che non hanno sempre tutte queste componenti assieme.

    Ulteriore vantaggio del free-lance sono i costi per il cliente. Le agenzie sem/seo hanno costi superiori rispetto ai singoli. Oggi come oggi, inoltre, in Italia, il lavoro specialistico esterno ha costi aziendali inferiori rispetto all’assunzione di persone all’interno.

    Un saluto
    Roberto

  2. Il grosso del lavoro di un seo oggi è nel campo :

    Ricerca tool e seo Lab ( ovvero test ).

    Chi arriva prima ed è in continuo aggiornamento testa (Nota bene l’ importanza dei “Test”) prima di altri nuove utility .

    Questo da 2 vantaggi principali :
    Originalità e percentuali vicine allo zero di duplicazione o spam.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.