La crescita del valore dei contenuti online

Che i contenuti siano una delle “merci” più di valore sul web è risaputo. Ma la tendenza emersa nell’ultimo anno ci fa capire che sempre più sarà necessario investire in tale direzione e al tempo stesso si conferma un mercato economicamente valido quello di chi produce contenuti specializzati.

Nei giorni scorsi (il 16 settembre) è stato presentato a Roma il Terzo Rapporto sul Mercato dei Contenuti digitali da Confindustria servizi innovativi e tecnologici (http://www.confindustriasi.it/).

Interessanti i valori dei dati di crescita dei vari contenuti disponibili online: contenuti pubblici (turismo, education, cultura), contenuti a pagamento (News, entertainment, video, musica) e contenuti pubblicitari (classified, mobile tv, gaming, search..)

La crescita del valore dei contenuti e della raccolta pubblicitaria va di pari passo ad alcune tendenze:
– la ricerca di contenuti sempre più personalizzati
– l’aumento del tempo dedicato ai nuovi media
– la diffusione pc con accesso a banda larga

Accanto a questo, interessante la tabella con le percentuali divise per tipologia di attività, dalle quali si evidenzia la partecipazione sempre più attiva degli utenti nel web (social networking, user generated contents…)

87% searching
81% email
42% social networking
37% istant messaging
31% download musica
30% vedere video, film, tv
27% fare recensioni
26% partecipare ai forum
20% scaricare film, video…

Inevitabile che cresca il tempo che ogni persona dedica all’online. Se a gennaio 2007 era di 18 ore e 36 minuti al mese, nel gennaio 2008 e’ di 21 ore e 45 minuti. Sarei curiosa di sapere – ora che è esploso il fenomeno Facebook – quante siano le ore che ogni italiano dedica al web…

2 Comments

  1. Sono iscritto a FaceBook da una settimana circa. Mi sono iscritto appositamente per “studiarlo” :). In particolare mi incuriosiva conoscere le potenziali opportunità offerte dal social più “cool” del momento.

    Vi confesso che sono rimasto sbalordito. Non immaginavo potesse dimostrarsi anche un buon strumento di web marketing come invece senza dubbio è.

    Tornando in topic sono convinto che si possa parlare più di “crescita dei contenuti di valore” che di “crescita del valore dei contenuti”.

    Questo perchè sono sempre più i professionisti che hanno compreso che online per avere successo è necessario offrire valore “spesso gratis”. Questo è l’unico modo che conosco perchè ci si possa attendere dei ritorni economici e di immagine 🙂

    Ciao Elena

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.