Ma i mini-siti sono sempre validi?

Questa è una delle domande che ho letto nel mio forum e che mi ha fatto riflettere. Un pochino come quelle: ma lo scambio link serve ancora?

La mia risposta, a me stesso, non è una risposta secca, che in fin dei conti si dovrebbe ridurre ad un classico ma sempre amato “dipende“, ma è un’altra domanda: e a questi, chi gli ha detto che ora non valgono più?

Ma vuoi vedere che c’è qualcuno nel mondo Seo che cerca di confondere gli utenti che voglio solo imparare?

E’ un mestiere duro. Ogni tanto invece leggo: un professionista non ti dirà mai i suoi trucchi!

Ma dai ragazzi, ancora con i trucchetti, con i Div, con i segreti. Ma quale professionista e professionista, un vero professionista fà marketing, altro che trucchi per il SEO. Oggi, nel 2006, dove ottimizzare la paginetta è solo un’azione che con 30 secondi si risolve con un ottimo risultato, quello che fà da padrone è il web marketing. Come ricevere link 🙂

Prima di creare delle Faq per gente nuova di questo mestiere, metto qui un’anteprima di domande e risposte, per Smacumbizzare questi “Maghi del SEO”:

Ma i mini-siti sono sempre validi?
– Dipende. Che obiettivo ha questo minisito? Devi presentare un piccolo prodotto? devi spingere un altro sito? Devi piazzarti per una chiave particolare? Bene, basta non copiare i contenuti dai tuoi siti e presentare un Mini-Sito originale per poi fare una promozione dove punti a prendere link da siti che non ti hanno mai linkato. Si che valgono!

Ma gli scambi link servono?
– Dipende. Che scambio link? in una pagina linkata al terzo livello partendo dalla Home con 250 link o in una pagina linkata dalla home dove ci sono tre link in uscita? Certo che valgono gli scambi link, inizia a selezionare i siti di qualità del tuo stesso settore con pochi link in uscita e vedi come valgono.

Meglio scambi link o recensioni?
– Dipende. Come è fatta questa recensione? Ha link con URL strani tipo ? e &? E’ linkata da almeno una pagina che a sua volta è linkata dalla home page? Bè, se la recensione è linkata direttamente da una pagina di secondo livello (pagina linkata dalla home page) e presenta URL statiche, allora meglio una recensione dove tu puoi tematizzare la pagina che ti linka e puoi inserire più link (utili per inserirli nelle pagine interne).

E’ più importante un h1 o un b?
– Dipende. Un h1 è più importante di un tag b, per il semplice fatto che l’h1 rappresenta il titolo. Allora perchè dipende? Perchè ci possono essere dei motori che ignorano i tag nel body per valutare il sito; in un futuro i motori aumenteranno l’importanza dei fattori Off Page. Quindi, la differenza di importanza tra un h1 ed un tag b può essere colmata con un semplice link.

Ma i veri professionisti diffondono la propria conoscenza?
– Dipende. C’è chi lo può fare, chi non lo può fare, chi lo vuole fare e chi non lo vuole fare. Hai sbagliato a fare la domanda: Ci sono professionisti che diffondono la propria conoscenza? Ecco, già questa è una domanda migliore.

– Dipende. Si che ci sono, ma dipende, perchè altri “professionisti” (Autoproclamatosi) diranno sempre che non è vero e che chi lo fà non è mica un professionista.

Il SEO non è fatto di trucchi e offrire il proprio sapere non può che migliorare tutti quanti. L’arma vincente non è un h1, non è un b, ma è l’innovazione e l’anticipare i tempi, presentando un prodotto valido.

Bando alle ciance e mi raccomando, una volta che avrete trovato una struttura ottimale per voi, non state lì a pensare ai Tag, ma sforzatevi a produrre contenuti originali ed a promuovere il vostro sito (concorsi, regali, riconoscimenti, segnalazioni e tanto altro).

Giorgio

P.S. ti stai chiedendo cosa è una struttura ottimale? Esempio vendita computer

Struttura HTML per i motori di ricerca Google, Msn, Yahoo! ed altri
Ecco, avete già raggiunto una buona ottimizzazione, preoccupatevi dei link ora 😉

UPDATE 23:24: ho proposto al forum di commentare il mio “articolo”, è venuta fuori una bella discussione, da leggere.

9 Comments

  1. » Hijack 302 e link di affiliazione - Web Marketing e Posizionamento

  2. Ciao Giorgio, ti leggo sempre con piacere. Purtroppo non ho abbastanza esperienza per dare contributi interessanti però seguo sempre il tuo forum, in particolare quello sul posizionamento dei siti web.
    Vorrei farti solo un appunto, quando parli di struttura di un sito web mi sarei aspettato di leggere come scegliere le sottocartelle, domini di terzo livello, suddivisione del sito in sezioni, struttura link, ed invece…

  3. Bravo Giorgio, me lo son letto con gusto e simpatia. C’è chi ancora cerde ai trucchi, e quando gli dici in sostanza che il posizionamento non ha trucchi ti risponde che sei un incapace! 😛

  4. Ciao Giorgio,
    come non essere d’accordo con ciò che dici!
    Come sai studio webmarketing e posizionamento da qualche mese quindi potrei auto definirmi un seolumiere (fonte: Tagliaerbe 🙂 ) e come se non bastasse non sono un “webmaster”.

    Detto ciò e premesso che, a parte il forum in firma ed il mio sitarello sui “fattori arcani” (20° posto) non ho alcuna esperienza nel settore, azzardo a dire la mia opinione:

    Secondo il mio modesto parere l’attività SEO per un progetto web (anche il più banale) deve impegnare non più del 30% delle risorse personali e/o aziendali (tempo, denaro, etc….). Come giustamente suggerivi il vero investimento è da fare nel “marketing” sia “on” che “off-line”.

    E’ innegabile che il vincitore della gara di “posizionamento” FATTORI ARCANI ha vinto principlamente grazie al tempo investito nel “marketing”….

    ….sembra strano ma è andata proprio così: gara di “posizonamento” vinta soprattutto grazie al “marketing”!!!!….

    …credo che l’esperienza di Doop (il vincitore della gara) abbia fatto sul serio “rabbrividire” molti Professionisti SEO!!! :))

    …in generale ritengo il “marketing” il vero valore aggiunto per qualunque progetto o business tradizionale…oggi più che mai sono convinto che è il “marketing” a fare la differenza nei progetti web…

    p.s. mi scuso per il post banale 😉 un abbraccio

  5. » La struttura del sito - Web Marketing e Posizionamento

  6. Scuasate il ritardo ma leggo adesso il post di GT:
    non sono assolutamente daccordo con l’affermazione ecco la paginetta e via tutto OK.
    Scusate ma i professionisti del web cosa lavorano a fare allora?
    Questi discorsi veramente non sono accettabili.
    Diciamo che un sito fatto bene, cioè con un codice scritto bene, ha molte più opportunità di essere indicizzato. Questa è la verità!
    Il linguaggio html si evolve, la tecnica si sviluppa, gli standard si modificano, puoi fare marketing fin che vuoi, magari azzeccare il prodotto vincente, ma se la struttura del sito è ammuffita non credo che il futuro del sito sia molto roseo…
    Ci vuole anche un pò d’arrosto ognitanto e non solo fumo!!

    Ciao

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.