Google lancia la sua collana di e-Book dinamici|Weekly Shot (1-5 febbraio)

Questa settimana Google offre una chicca agli appassionati di lettura lanciando il progetto Editions at Play che presenta una collana di e-book dinamici che offrono ai lettori un'esperienza di sicuro diversa da quella sulle pagine di carta. Parliamo inoltre delle ultime novità di Instagram che da qualche giorno ha iniziato a rilasciare la funzione account multipli mentre dà la possibilità agli inserzionisti di pubblicare video ads della durata di sessanta secondi. Leggi le altre notizie su Weekly Shot.

Questa settimana in evidenza su WMTools Weekly Shot:

>> Google lancia un nuovo progetto per incoraggiare la lettura digitale

>> Youtube lavora allo streaming con video a 360 gradi

>> Instagram rilascia gli account multipli e i video da 60 secondi

>> [Studio] Cresce l’uso dell’Ad Blocking contro la pubblicità intrusiva

_______________________________________________________________________________________________________________

>> Google presenta la sua collana di e-Book dinamici

Google lancia gli e-book dinamici non stampabili

Il nuovo progetto di Google dedicato agli appassionati di lettura si chiama Editions at Play.  Per incentivare la lettura digitale Google lancia una collana di e-Book dinamici, disponibili solo per smartphone e tablet, che sfruttano le potenzialità del mobile e di internet per offrire ai lettori una vivace ed avvolgente esperienza che non potrebbe in nessun modo essere replicata su carta. Sono già disponibili in catalogo alcuni racconti, tra questi la storia d’amore Entrances and Exits che sfrutta Street View per sviluppare la trama tra testo e immagini; e The Truth about Cats & Dogs che racconta in parallelo e in maniera originale due storie i cui passaggi possono essere riuniti a piacimento del lettore.

> Se l’idea di leggere un racconto dinamico ti solletica, trovi qui il catalogo di Editions at Play.

_______________________________________________________________________________________________________________

>> Youtube: al lavoro sui video in streaming a 360 gradi

video-360-gradi-streaming

Questa settimana BuzzFeed riporta la notizia secondo la quale Youtube; dopo il lancio in marzo dei video a 360°; starebbe lavorando alla futura trasmissione in streaming di video a 360 gradi. A questo fine Youtube ha chiesto la consulenza di alcuni produttori di videocamere a 360° per valutare la possibilità di inserire questo tipo di supporto durante le dirette. Come segnalato da Wired, Youtube ha reso possibile la realizzazione di video a 360° grazie a GoPro Odissey , video che comunque sono frutto di riprese poi assemblate in fase di post-produzione. Cosa diversa (e più complessa) sarà fornire questo tipo di effetto durante una diretta streaming. Youtube ci riuscirà? Seguiremo gli sviluppi.

Approfondimento. Qui un video realizzato con GoPro Odissey e pubblicato sul canale ufficiale di GoPro:

_______________________________________________________________________________________________________________

>> Instagram: arrivano gli account multipli e i video da 60 secondi

novità-instagram-2016

Questa settimana arrivano da Instagram due novità attese da tantissimi utenti e dagli inserzionisti. La prima, preannunciata già da qualche settimana, vede Instagram impegnato nel progressivo rilascio dei primi account multipli, già testati su Android e ora in arrivo su iOS. La funzione risulta particolarmente utile per chi utilizza il social sia per svago che per fare Business. Grazie a questa funzione più account possono essere gestiti contemporaneamente in maniera veloce, passando dall’uno all’altro con un semplice switch. L’altra novità riguarda i video pubblicitari sulla piattaforma. Mentre i video per gli utenti restano fermi ai già conosciuti 15 secondi, quelli pubblicitari arrivano alla soglia dei 60 secondi (forse in corrispondenza del Super Bowl in USA?). Gli inserzionisti potranno così realizzare spot sempre più complessi e accattivanti per il proprio pubblico, una mossa sicuramente azzeccata da parte di Instagram il cui bilancio positivo è destinato a crescere grazie a quest’iniziativa.

_______________________________________________________________________________________________________________

>> [Studio] Cresce l’uso dell’Ad Blocking contro i banner più invasivi

ricerca-ad-blocking

Concludiamo Weekly Shot segnalandoti un recente post pubblicato su Wired Italia che; riassumendo i risultati di una ricerca realizzata da Treads in collaborazione con Research Now; fa il punto sull’andamento dell’utilizzo dell’Ad Blocking (sia su dispositivi mobili che sui fissi) come difesa contro la pubblicità più intrusiva. Tra i risultati emerge – come prevedibile – la percezione sempre più negativa della pubblicità online da parte degli italiani che si trovano ad avere a che fare con fastidiosi banner pop-up che compromettono la qualità dell’esperienza di navigazione sui siti.

_______________________________________________________________________________________________________________

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.