Blog in televisione: prostituzione virtuale!

Nella blogosfera non poteva non creare scalpore la puntata di qualche sera fa, della trasmissione di Bruno Vespa “Porta a Porta”, che tratta l’argomento bloggers.

Il video, scaricato da Youtube e citato da molti, sta già diventando famoso.

Bruno Vespa: Ma è abbastanza normale che a quell’età si abbia un sito dove scaricare le proprie confessioni, voglie, desideri?

Alessandra Graziottin (sessuologa): Sì, il blog personale oggi è sempre più frequente [..] perché molti giovani e meno giovani esistono perché sono visibili su internet, internet è il loro mondo, la loro piazza, il loro paese è il loro modo di esistere essendo visibili. La visibilità oggi è un paradigma di valore più della qualità della persona.
Bruno Vespa: Questa è una tragedia!
Alessandra Graziottin: Quello che attrae su internet , come il resto dei media visivi, è la possibilità di una attrazione sessuale con un messaggio esplicito o implicito. Tutto ciò crea la proliferazione di tutti questi siti di prostituzione virtuale, che inizia virtuale e poi può andare oltre che possono essere anche autogestiti nel blog personale. Questo evento, poco percepito dai genitori, ha una prima fase di iniziazione nell’accesso che i ragazzi hanno da casa a vari siti non protetti dai genitori e successivamente come sono un po’ più svegli o istruiti si fanno il blog personale.

La trascrizione di alcuni passaggi fa impallidire chiunque lavori seriamente nel ramo del web marketing. Chi si occupa di comunicazione, di advertising, di social media non può restare indifferente di fronte a certe affermazioni superficiali e poco realistiche. Ma un giornalista, un professionista, una persona di esperienza, uno che di lavoro dovrebbe leggere, informarsi, capire le nuove tendenze della società, come può dire certe cose davanti a milioni di persone?

Ecco alcune reazioni della blogosfera:

http://www.lastknight.com/2008/02/25/la-prostituzione-virtuale-di-alessandra-graziottin/

http://www.lalui.it/blog/blog/2008/il-blog-e-la-punta-dell%e2%80%99iceberg.html

http://internet.blogosfere.it/2008/02/porta-a-porta-vergogna.html

http://blog.camisani.com/2008/02/nauseato-da-vespa.html

e la domanda sorge spontanea: perchè non invitare un blogger a parlare in tv? (ammesso che ci vada).

4 Comments

  1. Non vedendo Vespa mi ero perso questo “numero”.

    Direi che il divario generazionale sta diventando un vero e proprio fossato.

    Nelle poltrone migliori siedono i peggiori fondoschiena…

Leave a Comment Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.